Da non perdere
pt-ptitfr
Home » Repubblica Ceca » Slesia ceca: la più piccola delle regioni storiche della Repubblica Ceca
Novy Jicin, Slesia Ceca, Repubblica Ceca. Autore Mikko Virtaperko. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike
Novy Jicin, Slesia Ceca, Repubblica Ceca. Autore Mikko Virtaperko

Slesia ceca: la più piccola delle regioni storiche della Repubblica Ceca

Amministrativamente chiamata regione di Moravia-Slesia, la Slesia ceca è la più piccola delle tre regioni storiche che compongono la Repubblica Ceca, essa occupa una piccola porzione di territorio lungo il confine nord-orientale con la Polonia e la Slovacchia, ed è formata in gran parte da colline e basse catene montuose, la città più importante è Ostrava.

La montagna più alta della regione è il monte Praděd (1.491 metri) nella catena dei Hrubý Jeseník, montagne ricche di foreste e bei paesaggi naturali, in questa zona si trovano anche le sorgenti termali di Karlova Studánka (Bad Karlsbrunn), tra le più belle del paese grazie al bel paesaggio che le circonda, e alcuni centri sciistici come quelli di Červenohorské Sedlo e Ovčárna.

Tra le città storiche meritevoli di una visita troviamo Příbor, il paese dove nacque Sigmund Freud; Nový Jičín, cittadina situata sui contrafforti dei monti Carpazi e caratterizzata da una bella piazza rettangolare con portici; e Štramberk piccolo paese dominato dalla torre del castello Trúba e pieno di suggestive case in legno dei secoli XVIII e XIX.

Fulnek, Slesia Ceca, Repubblica Ceca. Autore Pawel Grzywocz. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Fulnek, Slesia Ceca, Repubblica Ceca. Autore Pawel Grzywocz

Tra i castelli della regione molto belli quelli di Hradec nad Moravicí, Kravaře e Fulnek; suggestivi, infine i ruderi di quelli di Sovinec e Hukvaldy.

 

Booking.com
banner