Da non perdere
pt-ptitfr
Home » Repubblica Ceca » Moravia » Mikulov: piccolo centro ricco di storia
Mikulov, Moravia, Repubblica Ceca. Autore RomanM82. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike
Mikulov, Moravia, Repubblica Ceca. Autore RomanM82

Mikulov: piccolo centro ricco di storia

Mikulov si trova nella Moravia meridionale, all’inizio del carso moravo, lungo la strada che collega Brno a Vienna, a ridosso del confine austriaco da cui dista solo 4 km.

Il paese sorge, in bella posizione, sopra una collina a circa 250 metri d’altezza s.l.m. e si trova all’interno dell’area vinicola della Moravia, la più importante zona di produzione di vino delle Repubblica Ceca. Attorno alla cittadina si trova l’Area Paesaggistica Protetta di Pálava (Chráněná krajinná oblast Pálava), riserva della biosfera dell’UNESCO.

Fondata tra il XII e il XIII secolo come castello e come sede di mercato settimanale, Mikulov divenne città all’inizio del XV secolo quando cominciarono ad affluirvi numerosi fuggiaschi ebrei, espulsi da Vienna, che ben presto costituirono una numerosa comunità grazie alla protezione dei principi di Liechtenstein, all’epoca feudatari di Mikulov.

Nel XVI secolo, Mikulov, divenne la sede del rabbino generale della Moravia, divenendo il più importante centro culturale degli ebrei moravi. La comunità ebraica continuò a fiorire sotto la protezione dei nuovi feudatari i Dietrichstein (dal 1575) e nel XVIII secolo divenne la più numerosa comunità ebraica della Moravia, alla metà del XVIII secolo, circa la metà della popolazione di Mikulov era ebrea (oltre 3,000 persone).

Alla metà del XIX secolo la comunità ebraica si ridusse di numero perché molti si trasferirono a Vienna, dove, per loro, era nuovamente possibile risiedere grazie alla nuova legge sulla libertà di residenza. La comunità ebraica di Mikulov fu completamente cancellata dagli eventi della Seconda Guerra Mondiale. Mikulov (Nikolsburg, in tedesco) fu fino alla fine della Seconda Guerra Mondiale, e alla successiva espulsione dell’etnia tedesca dalla Cecoslovacchia, una città a maggioranza linguistica tedesca.

  • Mikulov
  • Abitanti: 7.374 (2012)
  • Altezza: 242 metri sul livello del mare.

COSA VEDERE A MIKULOV: LE ATTRAZIONI PRINCIPALI

Tra i luoghi più interessanti di Mikulov troviamo il Castello, il Sepolcro dei Dietrichstein, la sinagoga e il cimitero ebraico.

Castello (Zámek Mikulov): Il Castello la cui costruzione risale al XIII secolo fu nei secoli successivi ristrutturato e rimaneggiato della famiglia Dietrichstein, che ne fu proprietaria per quasi quattro secoli (1575-1945). Oggi il castello ha un aspetto barocco, datole dopo la ricostruzione del XVIII secolo, e domina dall’alto di una collina tutta la città. Al suo interno è ospitato il Museo Regionale di Mikulov (Regionální muzeum v Mikulově).

Le aree più interessanti del Castello sono il Cortile d’Onore (Čestný dvůr), ricco di sculture barocche; l’ingresso alle cantine, dove si trova un enorme botte di legno del 1643; la Biblioteca del Castello (Zámecká knihovna) formata da oltre 11,000 volumi; infine elementi interessanti del Castello sono le due torri Břitová věž e Hlavní věž. Per la visita potete scegliere tre diversi itinerari: l’itinerario storico, vinicolo e archeologico.

Castello:
– Visite: per la visita del Castello potete scegliere tra tre itinerari (storico, vinicolo e archeologico). L’itinerario storico è incentrato sulla storia del castello e degli antichi proprietari, la famiglia Dietrichstein, viene anche visitata la storica biblioteca barocca riccamente decorata e con libri antichi di pregio. L’itinerario vinicolo permette la visita alla cantine del castello con la botte gigante in legno del 1643, e innumerevoli macchinari antichi per la lavorazione del vino, con descrizione della storia vinicola della Moravia. L’itinerario archeologico è una mostra che illustra la presenza degli antichi Romani e dei Germani nelle colline Pálava.
– Orario: Aperto nei mesi di Aprile e Ottobre dal martedì alla domenica dalle 9.00 alle 16.00. Nei mesi di Maggio, Giugno e Settembre dal martedì alla domenica dalle 9.00 alle 17.00. Nei mesi di Luglio e Agosto dal martedì alla domenica dalle 9.00 alle 18.00.
– Biglietto: Intero 80 CZK; ridotto 40 CZK; per le famiglie (da 1 a 4 bambini) 150 CZK. Itinerario storico 40 CKZ; itinerario vinicolo 30 CKZ; itinerario archeologico 30 CKZ.

Castello di Mikulov, Moravia, Repubblica Ceca. Autore Herbert Ortner. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Castello di Mikulov, Moravia, Repubblica Ceca. Autore Herbert Ortner

Piazza (náměstí): Era l’antica piazza del mercato, ricostruita e rimodellata nelle attuali forme alla fine del XVI secolo e poi ancora nel XVIII secolo, affacciate sulla piazza troviamo antiche case della borghesia mercantile, il municipio (Radnice) e la chiesa di Sant’Anna (kostelem sv. Anny), oggi Sepolcro della famiglia Dietrichstein, all’angolo nord della piazza si trova la chiesa di San Venceslao (kostelem sv. Václava) ricostruita tra il XVI e il XVII secolo. La piazza è arredata da una fontana con statua dell’inizio del XVIII secolo e dalla colonna barocca della Santissima Trinità del XVIII secolo.

Sepoltura dei Dietrichstein, Chiesa di Sant’Anna (Dietrichsteinská hrobka, kostelem sv. Anny): sepolcro dei membri della famiglia Dietrichstein, gli antichi feudatari di Mikulov. La chiesa di Sant’Anna fu edificata da architetti italiani nel XVII secolo, ma fu distrutta quasi comletamente dal fuoco alla fine del XVIII secolo. La struttura fu ricostruita alla metà del XIX secolo e divenne il Sepolcro dei Dietrichstein.

Sepoltura dei Dietrichstein, Chiesa di Sant’Anna:
– Visite: per la visita del sepolcro potete scegliere tra due itinerari (I e II). Il primo itinerario è l’itinerario completo del sepolcro, mentre il secondo itinerario si limita alla visita dell’esposizione e della terrazza.
– Orario: Aperto nei mesi di Aprile, Maggio, Settembre e Ottobre dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 13.00 alle 17.00. Nei mesi di Giugno, Luglio e Agosto dal lunedì alla domenica dalle 10.00 alle 18.00. Nei mesi di Luglio e Agosto dal martedì alla domenica dalle 9.00 alle 18.00.
– Biglietto: Primo itinerario: Intero 50 CZK; ridotto 25 CZK; per le famiglie (da 1 a 4 bambini) 100 CZK. Secondo itinerario storico 30 CKZ, ridotto 15 CZK.

Quartiere Ebraico: Oggi, a ricordo della storia ebraica di Mikulov l’antica sinagoga barocca è divenuta un Museo Ebraico e 45 case rinascimentali dell’antico ghetto ebraico sono monumento culturale protetto così come il Cimitero Ebraico che conserva migliaia di lapidi (oltre 4,000 tombe). Un percorso segnato attraversa il quartiere ebraico, dalla Sinagoga al Cimitero, e permette la visita delle più belle abitazioni rimaste.

Altre Attrazioni: Tra le altre cose da vedere a Mikulov troviamo due colline: la Collina della Capra, che domina il quartiere ebraico ed è sormontata da un torre del XV secolo (Kozí Hrádek); e la Collina Sacra (Svatý kopeček) con la chiesa di San Sebastiano (Kostel sv. Šebestiána) del XVII secolo. Infine, da non mancare la visita ad una delle tante aziende agricole della zona dove viene prodotto la maggior parte del vino della Repubblica Ceca e all’Area Paesaggistica Protetta di Pálava, dov’è possibile fare interessanti passeggiate in un rilassante scenario naturale. Il Paesaggio Culturale di Lednice-Valtice, patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, si trova a poche decine di chilometri di distanza.

[hr style=”single”]

[hr style=”single”]

Booking.com
banner
Close
Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE
Se vi piace viaggiare sottoscrivete il nostro canale YOU TUBE di viaggi: