Da non perdere
pt-ptitfr
Home » Grecia » Dodecaneso » Isole del Dodecaneso: possedimento italiano tra il 1912 e il 1943

Isole del Dodecaneso: possedimento italiano tra il 1912 e il 1943

Dodecaneso

Dodecaneso

Le isole del Dodecaneso, sono un gruppo di isole situate, nel mar Egeo meridionale, lungo la costa sud-occidentale turca, dalla quale alcune distano solo pochi chilometri. L’isola più importante e più grande è quella di Rodi (Rhodos) (1 400 km²), per grandezza la quarta isola greca dopo Creta, Eubea e Lesbo.

Il resto dell’arcipelago è composto da oltre 160 isole e isolotti di cui una ventina sono le più importanti, Scarpanto (Karpathos) (301 km²), Coo (Kos) (290 km²), Càlino (Kalymnos) (111 km²), Stampalia (Astypalea) (97 km²), Caso (Kasos) (66 km²), Piscopi (Tilos) (63 km²), Simi (Symi) (58 km²), Lero (Leros) (53 km²), Nisiro (Nisyros) (41 km²), Patmos (34 km²), Calchi (Chalki) (28 km²), Lipsi (16 km²), Agathonisi (14 km²), Castelrosso (Kastelorizo) (9 km²).

Le isole sono in gran parte montuose e brulle, la cima più alta si trova sull’isola di Rodi, ed è il monte Attavyros (1 216 metri), ma anche la selvaggia isola di Scarpanto (Karpathos) è molto montuosa con montagne che superano i mille metri, la sua cima più alta è infatti il monte Lastos o Kalì Limni (1 215 metri).

Anthony Queen Beach, Rodi, Grecia. Author Cristian Ghe. Licensed under the Creative Commons Attribution

Anthony Queen Beach, Rodi, Grecia. Author Cristian Ghe

Possedimento italiano tra il 1912 e il 1943, le isole del Dodecaneso, all’epoca conosciute come isole italiane d’Egeo, sono oggi una delle destinazioni più interessanti della Grecia. Le isole, ricche di storia, hanno tracce delle numerose dominazioni che vi si sono succedute, troverete castelli, aree archeologiche, chiese e monasteri.

Alcune sono famose per le spiagge e i resti archeologici (Kos) o per la bellezza del mare (Scarpanto), altre per essere un vulcano tutt’ora attivo (Nysiros) o per essere un centro spirituale e di pellagrinaggio (Patmos). Le isole di Patmos e di Rodi fanno parte dei luoghi patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, fanno, infatti parte di questa lista esclusiva, il centro storico di Chorá e il monastero di San Giovanni nell’isola di Patmos e la città medievale di Rodi.

[hr style=”single”]

  • Isole del Dodecaneso
  • Abitanti: 200. 452 (2005)
  • Superficie: 2.714 km²
  • Altezza massima: monte Attavyros (1.216 metri sul livello del mare (sull’isola di Rodi)

[hr style=”single”]

COME ARRIVARE NELLE ISOLE DEL DODECANESO

TRAGHETTI PER IL DODECANESO

Tutte le isole abitate sono collegate da servizi di traghetti con Atene/Pireo o con le isole vicine, ci sono anche alcuni collegamenti con i porti della Turchia. Consultate la pagina di ogni isola per informazioni più dettagliate e complete.

VOLI PER LE ISOLE DEL DODECANESO

Gli aeroporti più importanti del Dodecaneso sono quelli delle isole di Rodi e Coo (Kos). Rodi ha collegamenti con gli aeroporti italiani di Roma-Fiumicino, Roma-Ciampino, Pisa, Milano-Malpensa e Milano-Orio al Serio; mentre Coo (Kos) ha voli che la collegano con gli aeroporti italiani di Bologna, Milano-Malpensa e Milano-Orio al Serio. Tra le isole del Dodecaneso hanno un aeroporto anche le isole di Stampalia (Astypalea), Càlino (Kalymnos), Scarpanto (Karpathos), Lero (Leros) e Caso (Kasos), tutte hanno voli per Atene, alcune anche collegamenti con altre isole. Il piccolo aeroporto di Castelrosso (Kastelorizo) è collegato con voli con l’isola di Rodi. Consultate la pagina di ogni isola per informazioni più dettagliate e complete.

[hr style=”single”]
[hr style=”single”]
Booking.com
banner