Da non perdere
pt-ptitfr
Home » Croazia » Dubrovnik / Ragusa di Dalmazia: il centro storico di Dubrovnik
Ragusa di Dalmazia (Dubrovnik), Croazia. Autore: László Szalai. No Copyright
Ragusa di Dalmazia (Dubrovnik), Croazia

Dubrovnik / Ragusa di Dalmazia: il centro storico di Dubrovnik

Il cerchio delle Mura di Ragusa (Dubrovnik) ancora oggi racchiude al suo interno un centro storico tra i più belli e meglio conservati di tutta la costa dalmata.

Se si entra nel centro storico di Dubrovnik dalla monumentale Porta Pile, troviamo subito una piazza su cui si affacciano la chiesa di San Salvatore (Sv. Spas), il monastero Francescano (Franjevacki Samostan) e il convento di Santa Chiara (Samostan Sv. Klare), al centro della piazza si trova la monumentale Fontana di Onofrio, costruita dal salernitano Onofrio de la Cava nel 1438-1444. Da visitare è il monastero Francescano con un interessante museo di arte sacra e strumenti farmaceutici e un bellissimo chiostro del XIII secolo.

Dalla piazza con la fontana comincia la via principale del centro storico di Ragusa (Dubrovnik), lo Stradùn (Placa), questa via rettilinea fu edificata sopra un canale che un tempo separava la città. Questa strada fu pavimentata nel 1468. Il disegno dello Stradun risale al XIII secolo ma una grande porzione fu distrutta nel terremoto del 1667 così che le facciate originali dei palazzi (gotiche e rinascimentali) furono sostituite da facciate barocche.

Al termine opposto dello Stradùn si arriva nel cuore dell’antica Repubblica di Ragusa, la piazza della Loggia (Luza) su cui si affacciano interessanti edifici: il palazzo Sponza, edificio in stile gotico e rinascimentale, che fu edificato a partire dal 1312, e fu usato inizialmente come zecca e poi come dogana; la torre dell’orologio, ricostruita nel XX secolo; il palazzo della Gran Guardia, del XVIII secolo; la chiesa di San Biagio (Sv. Vlaho), in stile barocco veneziano del XVII secolo; e infine il palazzo dei Rettori, sede della repubblica di Ragusa, edificio costruito dal salernitano Onofrio de la Cava nel 1435, a cui nel 1465 il fiorentino Michelozzo Michelozzi aggiunse un magnifico portico, all’interno molto bello il cortile opera sempre di Onofrio de la Cava.

Il palazzo dei Rettori (Knezev Dvor) oggi ospita il museo di Dubrovnik (Dubrovacki muzej) che narra la storia della città con dipinti, mobili, monete e documenti dell’antica repubblica di Ragusa. Oltre il palazzo dei Rettori è la Cattedrale di Santa Maria Maggiore (Velika Gospa), in stile barocco, edificata tra il 1671 e il 1713 da Andrea Buffalini e Paolo Andreotti, e dominata dalla cupola del 1713. All’interno della chiesa a croce latina a tre navate, si trova il tesoro delle Cattedrale con numerosi reliquiari in oro. Da qui tramite una porta si raggiunge il porto, dominato dalla fortezza di San Giovanni e dal Rivellino.

A breve distanza dalla Cattedrale si trova la piazza delle Erbe, dove si svolge il mercato della città, poco oltre in salita si arriva alla chiesa dei gesuiti di San Ignazio (Sv. Ignacije), costruzione terminata nel 1725, con una bella scalinata del 1738.

Da palazzo Sponza, proseguendo verso la Porta Ploce si arriva al bel complesso del monastero dei Domenicani (Dominikanski samostan), edificio originario del XIV secolo e ricostruito dopo il terremoto del 1667, ricco di opere d’arte e sede del Museo dei Domenicani (Muzej dominikanskog samostana), che ospita opere di oreficeria, quadri, oggetti d’arte sacra. Il monastero ospita la chiesa di San Domenico, con portale del XIII secolo, la cappella di San Sebastiano e un bellissimo chiostro gotico del XV secolo opera del fiorentino Maso di Bartolomeo.

Per terminare il giro nel centro storico di Dubrovnik interessante è infine una passeggiata nel quartiere di Pustijerna situato a ridosso delle mura meridionali, ricco di strette vie e suggestivi scorci. In questa zona della città si trova anche l’edificio della Rupe, costruito come granaio tra il 1542-1590, ha 15 grandi pozzi scavati nella roccia. La Rupe adesso ospita un museo con attrezzi di vita quotidiana e resti archeologici.

Per teminare o iniziare un itinerario nel centro storico di Dubrovnik il giro delle mura della città è una delle cose assolutamente da  fare.



Booking.com

Booking.com
banner