Da non perdere
pt-ptitfr
Home » Croazia » Stagno / Ston: capolavoro di fortificazioni medievali
Fortificazioni di Ston (Stagno), Dalmazia, Croazia. Autore: László Szalai. No Copyright
Fortificazioni di Ston (Stagno), Dalmazia, Croazia

Stagno / Ston: capolavoro di fortificazioni medievali

Stagno / Ston è la romana città di “Stagnum” che è segnata sulla “Tabula Peutingeriana” con il nome di “Turris Stagni”. Questo bel paese si trova a soli 5 km dalla strada litoranea adriatica, e a 60 km a nord-ovest di Ragusa (Dubrovnik), per raggiungerlo è necessario prendere la strada che porta verso la penisola di Sabbioncello (Pelješac).

Stagno si trova nello stretto istmo dove la penisola di Sabbioncello (Pelješac) si unisce alla terraferma, un luogo molto importante dal punto di vista strategico, e infatti a testimonianza di tale importanza strategica restano chilometri di cinta muraria medievale.

Stagno / Ston, è il centro principale tutto circondato da suggestive fortificazioni, ma anche il vicino Stagno Piccolo / Mali Ston, che si affaccia sul canale della Neretva, è un capolavoro di fortificazioni, i due borghi sono poi tra loro collegati da un imponente sistema fortificato lungo 5 km con 41 torri difensive e bastioni.

STAGNO COSA VEDERE

Questa cittadina è un bellissimo posto da visitare se si percorre la strada tra Ragusa (Dubrovnik) e Spalato (Split) o come escursione da Ragusa (Dubrovnik). Con le sue lunghissime mura, Stagno (Ston) è stata una piacevole scoperta.

La città fu fondata nel 1333 dalla Repubblica di Ragusa che fortificò il luogo con 5 km di mura, con una serie di 41 torri e 7 bastioni. Dall’angolo nord-occidentale le mura s’innalzano verso la parte superiore della collina di Pozvizd, dove si fondono con la fortezza di Pozvizd ed il forte Bartolomeo, mentre sul lato nord-orientale seguono la linea dell’istmo fino alle mura di Stagno Piccolo / Mali Ston, dove è la fortezza di Koruna (1447), una fortezza con cinque torri rivolte verso il mare.

La fortezza più importante di Stagno / Ston, chiamata Veliki Kastio, si trova sul lato di sud-ovest. Le mura ad est di questa fortezza costaggiavano le saline di Stagno / Ston fra il litorale ed il mare.

L’enorme complesso fortificato fu edificato dalla Repubblica di Ragusa fra il 1333 e il 1506 per proteggere le saline che rappresentavano un terzo del reddito della repubblica. Ai lavori di fortificazione parteciparono il fiorentino Michelozzo Michelozzi, Bernardino da Parma e Giorgio Orsini. Stagno/Ston rimase sotto il controllo di Ragusa fino alla caduta della Repubblica.

Le costruzioni più rappresentative all’interno delle mura sono: l’edificio della cancelleria della Repubblica di Ragusa, costruito in stile rinascimentale e gotico; il palazzo di Sorkocevic; l’ex-palazzo del vescovo (1573); il monastero francescano con il chiostro di stile Gotico-Rinascimentale; la chiesa Romanica-Gotica di San Nicola che risale al 1347; le rovine della chiesa di San Biagio del 1870; la parrocchiale dell’Annunciazione del XV secolo, situata fuori dalle mura; e per finire la chiesa di San Michele (pre romanica IX secolo), con pitture murali situata sulla collina di San Michele.

Ci sono parecchie altre vecchie chiese nei dintorni di Ston, ma per la maggior parte in rovina. Tra queste sono la chiesa di San Pietro con una cappella commemorativa (probabilmente la prima cattedrale di Ston), la chiesa di Santa Maddalena sulla collina di Gorica (con sarcofagi e frammenti di pitture murali), la chiesa di San Giovanni e di Santo Stefano e la chiesa in stile Romanico di San Martino.



Booking.com

Booking.com
banner
Close
GDPR
Le leggi dell'UE richiedono che chiediamo il tuo consenso all'uso dei cookies. Utilizziamo i cookie per garantire che il nostro sito funzioni correttamente. Alcuni nostri partner pubblicitari raccolgono anche dati e utilizzano i cookie per pubblicare annunci personalizzati.




Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE: