Da non perdere
pt-ptitfr
Home » Francia » Provins: un borgo medievale completamente cinto da mura

Provins: un borgo medievale completamente cinto da mura

Provins, piccolo centro (circa 12.000 abitanti) situato, nell’Ile de France, nel dipartimento di Seine-et-Marne, a meno di 100 km a sud-est da Parigi, su un pianoro alla confluenza tra le valli della Voulzie e del Durteint.

Conosciuta come Pruvinum in epoca romana, il primo documento storico che ne attesta l’importanza risale all’802 d.C. Nel 996, dov’è oggi la città bassa, furono scoperti i resti di Saint Ayoul, grazie a questa scoperta, il luogo divenne sede di numerosi edifici sacri. Nel XII e XIII secolo Provins divenne un importante centro commerciale della Contea di Champagne (Comté de Champagne), grazie alla sua posizione al centro di importanti vie di comunicazione che collegavano l’Italia alle Fiandre, vi arrivavano infatti 9 strade principali e 11 strade secondarie.

In città due volte all’anno si tenevano le celebri “Foires de Champagne”, durante le fiere una grande varietà di prodotti (lana, vestiti, vino, pelli, coloranti, gioielleria) provenienti da ogni parte d’Europa venivano commerciati, la città all’epoca coniava la propria moneta (il “denier provinois”). A partire dalla seconda metà del XIII secolo, Provins subì la concorrenza delle fiere della Valle del Reno e delle Fiandre, questo provocò un netto declino del commercio e della ricchezza della città, che proseguì inarrestabile con l’unione alla Francia della Contea di Champagne.

Nel 2001, l’UNESCO ha inserito la Provins, città delle fiere medievali, nella lista dei patrimoni mondiali dell’umanità.

Provins, Ile-de-France, Francia. Author Laifen. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Provins, Ile-de-France, Francia. Author Laifen

LE ATTRAZIONI TURISTICHE: COSA VISITARE A PROVINS

La struttura urbana medievale di Provins, città fortificata sede di importanti fiere medievali, è tutt’ora ottimamente preservata. La città, racchiusa dalle mura del XIII secolo, mantiene pressoché intatto l’aspetto medievale, si divide in Ville Haute e Ville Basse, e rappresenta un notevole esempio di architettura medievale tra l’XI e il XIII secolo.

Nel cuore della Ville Haute si trovano la Place du Châtel, la Tour César, la Collegiale di Saint-Quiriace, il Palais des Comtes de Champagne, la Maison Romane (oggi Museo Municipale), la Grange aux Dîmes (casa mercantile del XIII secolo).

Provins è famosa per le sue belle Fortificazioni medievali, oggi lunghe 1200 metri con 22 torri e due porte (Porte de Jouy e Porte St-Jean), costruite tra il 1226 e 1314. Molto interessante è la visita dei Sotterranei medievali, che percorrono il sottosuolo della cittadina, è oggi visitabile un tratto di 250 metri situato sotto l’Hôtel-Dieu e la rue Saint-Thibault, questa sezione comprende le sale (salles basses voûtées), due sale, una era utilizzata come ospedale per l’accoglienza dei poveri e dei pellegrini, l’altra utilizzata come luogo espositivo della mercanzia. Al centro della parte alta della cittadina (Ville Haute) troviamo la Place du Châtel, in antico ospitava i cambiavalute, tra gli edifici interessanti che si affacciano sulla piazza: la Maison aux 4 pignons, l’Hôtel de la Coquille (“Saint Jacques”), le vestigia della Chiesa di Saint-Thibault, la Maison des Petits-Plaids.

Chiesa di Saint Ayoul, Provins, Ile-de-France, Francia. Author Pline. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Chiesa di Saint Ayoul, Provins, Ile-de-France, Francia. Author Pline

Due sono gli edifici che svettano sulla città alta: il primo è la Collegiata di Saint-Quiriace (Collégiale Saint-Quiriace), una bella chiesa in stile romanico risalente al XII secolo, ma terminata con l’erezione della cupola nel XVII secolo, anche la decorazione dell’interno risale al XVII secolo, notevole il coro coperta da una volta divisa in otto parti. Accanto alla Collegiata di Saint-Quiriace si trovano i resti del Palais des Comtes de Champagne, edificio del XII secolo sede, fino al 1670, degli organi di giustizia cittadini e poi trasformato in Collegio degli Oratoriani.

Il secondo edificio è la Tour César, costruzione del XII secolo voluta dal Comte de Champagne, grazie alla sua posizione all’estremità dello sperone roccioso che dominava la valle, rappresentava il potere e l’autorità del Conte sulla città, fu anche utilizzata come prigione. La struttura presenta una base quadrata, che diviene ottagonale a metà altezza, è fiancheggiata da quattro torrioni che s’innalzano dal livello del primo cammino di ronda. La base dell’edificio è circondata da una pesante muraglia aggiunta dagli inglesi dopo l’assedio del 1432, e per questo chiamata “Pâté aux Anglais”.

La torre è oggi visitabile al suo interno sono: la Salle des Gardes Voûtée, la Camera del Governatore, ecc. Notevole la vista dalla cima della torre. Tra gli altri edifici notevoli della Ville Haute: la Grange aux Dîmes è una casa di mercanti del XIII secolo, che serviva da luogo di stoccaggio delle merci durante le grandi fiere medievali, oggi ospita un museo sulla vita e i mestieri del medioevo. La Maison Romane è la casa più antica di Provins, risale infatti all’XI secolo, oggi ospita il Museo (Musée du Provinois). L’Hostellerie de la Croix D’Or (1264-1270), la più vecchia hostellerie di Francia, oggi ristorante, con ancora la facciata originale. Davanti all’Hotellerie si trova l’Hôtel de Vauluisant con facciata del XIII secolo.

Tour César, Provins, Ile-de-France, Francia. Author Jean-Pol Grandmont. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Tour César, Provins, Ile-de-France, Francia. Author Jean-Pol Grandmont

Tra gli edifici della Ville Basse: la Chiesa di Saint-Ayoul: nel 996, dov’è oggi la chiesa, furono scoperti i resti di Saint Ayoul, costruita tra l’XI e il XVI secolo, ha un aspetto insolito, presenta molti stili a causa delle numerose modifiche che ha subito nel corso dei tempi. Davanti a questa chiesa si svolgevano le prime fiere commerciali di Provins. La Chiesa di Sainte-Croix, fu costruita tra il XII e il XVI secolo, presenta una facciata tipicamente rinascimentale, la chiesa deve il suo nome e un pezzo della Vera Croce portato da Gerusalemme da Thibaud IV. La Tour Notre Dame Du Val del 1544, rappresenta l’unico resto dell’antica Collegiata di Notre-Dame. Altri edifici di Provins da menzionare: il Convento-Abbazia des Cordelières, l’Hôtel de Savigny, l’Hôtel de Ville, l’Hôtel-Dieu, l’Hôtel du Saint-Esprit, la Maison du Bourreau.

MUSEI: Museo di Provins (Musée de Provins et du Provinois), situato all’interno della Maison Romane (XI secolo), una delle più antiche case della città, il museo espone pezzi provenienti da scavi archeologici, oggetti d’arte sacra medievale, e opere d’arte dei secoli XII-XIX. La Grange aux Dîmes, ospita un museo sulla vita nel medioevo attraverso la ricostruzione dei vari mestieri di allora.

Il clima di Provins.

Booking.com
banner