Da non perdere
pt-ptitfr
Home » Grecia » Macedonia: la terra montuosa di Alessandro Magno
Monte Olimpo, Macedonia, Grecia. Autore Giorgos Kollias. No Copyright
Monte Olimpo, Macedonia, Grecia. Autore Giorgos Kollias

Macedonia: la terra montuosa di Alessandro Magno

Macedonia

Macedonia

La Macedonia Greca è una regione storica e geografica della Grecia, ed è la più grande regione del paese, qui si trova la seconda città greca per importanza e numero di abitanti, Salonicco (Thessaloniki).

La Macedonia occupa la sezione centro settentrionale del paese ed è suddivisa in tre regioni (perifereies): Macedonia Centrale, Macedonia Settentrionale e Macedonia Orientale, comprendenti 13 provincie (nomì).

La regione confina a nord-est con la Bulgaria, a nord con la Repubblica di Macedonia, a ovest con l’Albania e la regione greca dell’Epiro, a sud-ovest con la regione greca della Tessaglia, ad est con la regione greca della Tracia, a sud è bagnata dal mar Egeo, e comprende anche la verdissima isola di Taso (Thasos) (380 km²), che si trova vicino alla costa all’estremità orientale della regione.

La Macedonia è particolarmente montuosa ad ovest è chiusa dai monti del Pindo che la separano dell’Epiro, a sud, vicino alla costa s’innalza il monte Olimpo (2.917 metri), la montagna più alta della Grecia, verso nord sono i monti Voros dove si trova il monte Kaimakchalan (2.524 metri), la terza montagna più alta della Grecia.

Le aree pianeggianti sono formate dalle valli dei fiumi Aliákmōn, Axios e Strymón che si gettano tutti nel mar Egeo. La costa è un susseguirsi di golfi, penisole e insenature, particolare è la forma della penisola Calcidica con tre lunghe penisole a forma di dito, Kassandra, Sithonia e Agio Oros, sulla più orientale delle quali (Agio Oros) si trova la Repubblica Monastica del Monte Athos.

Antica terra che dette i natali ad Alessandro Magno, la Macedonia divenne lo stato dominante della Grecia sotto il regno di Filippo II (IV secolo a.C.), e diventò, con il figlio Alessandro Magno, un grande impero che si estendeva fino all’India e all’Egitto.

[hr style=”single”]

  • Macedonia
  • Abitanti: 2.625.681 (2005)
  • Superficie: 34.177 km²
  • Altezza massima: monte Olimpo (2.917 metri sul livello del mare)
[hr style=”single”]

COSA VEDERE IN MACEDONIA: LE ATTRAZIONI PRINCIPALI

La Macedonia è ricca di attrazioni, vi si trovano tre luoghi patrimonio dell’umanità dell’UNESCO: il sito archeologico di Aigai (Vergina), dove si trova la tomba di Filippo II di Macedonia; i monumenti paleocristiani e bizantini di Salonicco; e il Monte Athos, una sorta di repubblica autonoma monastica dov’è vietato l’accesso alle donne.

Pella, Macedonia, Grecia. Autore Brian Donovan. No Copyright

Pella, Macedonia, Grecia. Autore Brian Donovan

I monumenti cristiani di Salonicco, patrimonio dell’UNESCO, sono la principale attrazione della regione, edificati tra il IV secolo e il XV secolo, rappresentano dei capolavori che vanno della primitiva arte cristiana a quella bizantina, tra le costruzioni più interessanti la Rotonda (IV secolo), le basiliche di San Demetrio (VI-VII secolo), della Vergine, chiamata anche Acheiropoietos (V secolo), e di Santa Sofia (VII-XI secolo), e le chiese di San David (V-VI secolo) e dei SS. Apostoli (XIV secolo), tutte con splendidi mosaici.

Oltre a quella di Vergina (Aigai), patrimonio dell’UNESCO, sono interessanti le aree archeologiche di Filippi, Amfipoli (Amphipolis), Veria, Pydna, Edessa, Olinto (Olunthos) e Pella, l’antica capitale della Macedonia. Da esplorare le numerose vestigia bizantine e turche, come le chiese bizantine di Kastoria.

I paesaggi dell’interno della regione ricca di boschi, montagne e laghi, tre sono i parchi nazionali, quello dei monti del Pindo, del monte Olimpo e del lago Prespa. Nella regione ci sono diversi centri sciistici come quelli di Pisoderi (Florina), Seli (Veria), Vasilitsa (Grevena), Elatochori (Katerini) e Kozani (Velvendos).

Molto belle anche le coste delle penisole che formano la penisola Calcidica, qui si trovano alcune famose località balneari come Néos Marmarás, Porto Carras, Sithonia, Yerakini, Gerakina Beach, Nikiti, Psakoudia, Ouranoupolis, Agios Pavlos, Kallithea, Pallene/Pallini, Athos, Sani Resort, mentre a sud-ovest di Salonicco si trova la località balneare di Paralia Katerinis. Infine altro luogo da visitare è l’isola di Taso (Thasos) ricca di boschi, caratteristici antichi villaggi e resti archeologici.

[hr style=”single”]
[hr style=”single”]
Booking.com
banner
Close
GDPR
Le leggi dell'UE richiedono che chiediamo il tuo consenso all'uso dei cookies. Utilizziamo i cookie per garantire che il nostro sito funzioni correttamente. Alcuni nostri partner pubblicitari raccolgono anche dati e utilizzano i cookie per pubblicare annunci personalizzati.




Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE: