Da non perdere
pt-ptitfr
Home » Portogallo » Fatima: il santuario più famoso del Portogallo
Santuario di Fátima, Portogallo. Autore: Neokvp. No Copyright
Santuario di Fátima, Portogallo

Fatima: il santuario più famoso del Portogallo

Fatima (10 300 abitanti) è una piccola cittadina del Portogallo centrale, situata a circa 100 km a nord di Lisbona, divenuta famosa al mondo dopo le sei apparizoni della Madonna avvenute nel 1917 a tre piccoli pastorelli, Fátima è oggi assieme a Lourdes uno dei più frequentati santuari mariani europei.

La Basilica di Fatima (Basílica do Rosário) è opera dell’architetto olandese Gerardus van Kriechen, la sua costruzione fu iniziata nel 1928, e misura 70,5 metri di lunghezza e 37 metri di larghezza, la sua torre è alta 65 metri e termina con una gigantesca corona di bronzo dal peso di 7 tonnellate e con una croce che viene illuminata durante la notte.

Nel dicembre 1954 il Papa Pio XII concedette alla chiesa il titolo di Basilica. Nell’interno della Basilica si trovano: nel transetto, le tombe dei veggenti Giacinta e Francesco; vicino all’altare maggiore la tomba di Monsignor José Alves Correia da Silva, vescovo di Leira; nella navata le statue di Sant’Antonio M. Claret, San Domenico di Guzmán, San Giovanni Eudes e Santo Stefano Re d’Ungheria.

SANTUARIO DI FATIMA COSA VEDERE

Nella piazza davanti alla basilica si trova un bel colonnato (colunadas), formato da 200 colonne e 14 altari, esso lega la Basilica agli edifici costruiti sui lati del Recinto, ed è opera dell’architetto António Lino. Sugli altari del colonnato si trova un artistica Via Crucis in ceramica policroma sempre opera di António Lino. Sopra l’arco della colonnata si trovano le statue di numerosi Santi.

Il fulcro di Fatima è la Cappella delle Apparizioni (Capelinha das Aparições), piccolo edificio voluto dalla Madonna e costruita, nel 1919, dalla popolazione nello stesso luogo delle apparizioni. Vi si trova una statua della Madonna, offerta nel 1920, sul lato sinistro della porta d’ingresso una colonna di marmo indica il punto esatto dove stava il leccio sul quale apparve la Madonna nel 1917.

Importanti sono anche la Cappella Lausperene (Capela do Lausperene), dov’è costantemente esposto il Santissimo Corpo di Cristo nell’Ostia consacrata, e la Cappella della Riconciliazione (Capela da Reconciliação), dedicata alla celebrazione del sacramento della Riconciliazione (Confessione).

Ai due lati del Recinto delle Preghiere del Santuario (Recinto/Esplanada do Rosário) si trovano la casa di accoglienza di Nostra Signora del Monte Carmelo (Casa de retiros de Nossa Senhora do Carmo) con il Rettorato (Reitoria) e la casa di accoglienza della Madonna Addolorata (Casa de retiros de Nossa Senhora das Dores) con un ostello per i malati (Albergue para doentes). Al centro del Recinto delle preghiere è il monumento al Sacro Cuore di Gesù (Monumento ao Sagrado Coração de Jesus), costruito sopra la sorgente di acqua trovata dopo le apparizioni. In fondo alla grande piazza del Santuario si trovano la Grande Croce (Cruz Alta), alta 27 metri e commemorativa della chiusura dell’anno santo del 1952, e i tre monumenti a Paolo VI, a Pio XII e al vescovo di Leira Monsignor José Alves Correia da Silva. Il Centro Pastorale Paolo VI (Centro Pastoral Paulo VI) si trova davant iall’ingresso principale del Santuario.

Nel 2007 nell’area del Santuario è stata edificata un enorme chiesa moderna, la Chiesa della Santissima Trinità (Igreja da Santíssima Trindade), progettata dall’architetto greco Alexandros Tombazis, ha una capienza di oltre 8 000 posti a sedere per i fedeli ed occupa una superficia di circa 40.000 m².

FATIMA DA VISITARE NEI DINTORNI

FÁTIMA

Chiesa Parrocchiale: è la chiesa dove furono battezzati i veggenti, dove pregarono assiduamente e dove Lucia fece la prima comunione. Da questa chiesa partirono le prime processioni per la Cova da Iria.

Casa del Parroco: è la casa dove i pastorelli subirono i primi interrogatori.

Cimitero: è il cimitero dove Francesco fu sepolto nel 1919. Nel 1935 fu costruita una tomba per Francesco e Giacinta che è tutt’ora visibile, a lato di questa sono spolti i loro genitori, Manuel Marto e Olimpia de Jesus.

ALJUSTREL

Casa della famiglia Marto: a soli 2 km dalSantuario si trova la casa dove nacquero Francesco e Giacinta, e dove morì Francesco.

Casa della famiglia Santos: è la casa dove nacque Lucia, ad un centinaio di metri da questa si trova il pozzo vicino al quale avvenne la seconda apparizione dell’Angelo.

Museo Etnografico: vicino alla casa di Lucia si trova il Museo Etnografico.

Valinhos: luogo dove avvenne la quarta apparizione della Madonna il 19 agosto 1917. Un monumento inaugurato il 12 agosto 1965 indica il luogo dell’apparizione.

Loca do Cabeço: è il luogo dove ebbero luogo la prima e la terza apparizione dell’Angelo e dove i pastorelli erano soliti ritirarsi per pregare e fare penitenza. Si tratta di un luogo suggestivo rimasto allo stato naturale dell’apoca delle apparizioni, un monumento commemorativo segnala il punto delle apparizioni.

Via Crucis: La Via Crucis inizia dalla Rotonda sud e termina alla Cappella di Santo Stefano, ed è formata da stazioni disseminate lungo un viottolo di pietre in un ambiente tranquillo e meditativo. La Via Crucis è chiamata anche Calvario degli Ungheresi perché fu costruita dai profughi ungheresi sparsi per il mondo, fu inaugurata nel 1964.

Booking.com
banner
Close
GDPR
Le leggi dell'UE richiedono che chiediamo il tuo consenso all'uso dei cookies. Utilizziamo i cookie per garantire che il nostro sito funzioni correttamente. Alcuni nostri partner pubblicitari raccolgono anche dati e utilizzano i cookie per pubblicare annunci personalizzati.




Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE: