Da non perdere
pt-ptitfr
Home » Portogallo » Fatima: la storia delle apparizioni di Fatima

Fatima: la storia delle apparizioni di Fatima

Gli eventi qui narrati si svolsero tra il 1916 e il 1917, la prima apparizione della Madonna di Fatima avvenne il 13 maggio 1917 a tre piccoli pastorelli portoghesi, Lucia (Lúcia de Jesus dos Santos), Giacinta (Jacinta Marto) e Francesco (Francisco Marto), questi ultimi due erano i cuginetti di Lucia.

Le apparizioni di Fatima, che in totale furono sei, furono precedute e in un certo modo preparate dalle apparizioni dell’Angelo del Portogallo, che circa un anno prima apparve ai tre bambini per tre volte. La prima volta fu nella primavera 1916 nel luogo chiamato Loca do Cabeço, la seconda volta durante l’estate 1916 vicino al pozzo della famiglia di Lucia, e la terza volta fu verso la fine del mese di settembre 1916 sempre alla Loca do Cabeço.

Nella prima apparizione l’Angelo, dopo aver rassicurato i tre pastorelli con le parole: “Non abbiate paura, sono l’Angelo della Pace”, insegnò ai piccoli veggenti la seguente preghiera: “Mio Dio, credo, adoro, spero e Vi amo. Vi domando perdono per tutti quelli che non credono, non adorano, non sperano e non Vi amano”.

Nella terza apparizione, l’Angelo, mostrando ai pastorelli il calice e l’ostia sospesi per aria, con la testa inchinata fino a terra recitò per tre volte la seguente preghiera: “Santissima Trinità, Padre, Figlio Spirito Santo, Vi adoro profondamente e Vi offro il preziosissimo Corpo, Sangue, Anima e Divinità di Gesù Cristo, presente in tutti i tabernacoli del mondo, in riparazione degli oltraggi, sacrilegi, indifferenze con cui egli è offeso. E per i meriti infiniti del suo Sacratissimo Cuore e del Cuore Immacolato di Maria Vi domando la conversione dei poveri peccatori”.

LE APPARIZIONI DI FATIMA

Il 13 maggio 1917 tre piccoli fanciulli erano al pascolo con un piccolo gregge nella località di Cova da Iria, parte della parrocchia di Fatima nel comune di Vila Nova de Ourém. I tra bambini si chiamavano Lucia (Lúcia de Jesus dos Santos) di 10 anni, Giacinta (Jacinta Marto) di 7 anni e Francesco (Francisco Marto) di 9 anni, questi ultimi due erano i cuginetti di Lucia.

I tre bambini, verso mezzogiorno, dopo aver recitato il Rosario, si misero a costruire, per gioco, una piccola casetta di pietre nel terreno dei loro genitori (luogo dove ora sorge la Basilica). Mentre si divertivano, all’improvviso videro un fulmine e per paura di un imminente temporale pensarono di ritornare a casa. Un altro fulmine li raggiunse mentre scendevano lungo la collinetta dove erano e all’improvviso videro sopra un piccolo leccio (dove oggi sorge la cappellina delle apparizioni) una Signora luminosissima, più del Sole che teneva tra le mani una bianca corona del Rosario. La Signora si rivolse a Lucia, anche Giacinta vide e sentì quello che diceva la Madonna, mentre il fratellino Francesco vide la Madonna, ma non sentì niente.

Nel primo incontro la Madonna disse ai tre bambini che dovevano pregare e che dovevano ritornare in questo luogo (Cova da Iria) nei mesi successivi, fu così che i bambini ebbero altre apparizioni della Madonna nei giorni 13 giugno, 13 luglio, 13 settembre e 13 ottobre 1917, tutte a Cova da Iria, mentre nel mese di agosto, la Madonna apparve loro il 19 agosto nella località di Valinhos a circa 500 metri dal borgo di Aljustrel dove i bambini vivevano.

Durante l’apparizione del 13 luglio 1917, la Madonna disse ai tre pastorelli: “Voglio che continuiate a recitare il Santo Rosario tutti i giorni per ottenere la pace nel mondo” “Sacrificatevi per i peccatori e in riparazione delle offesefatte al Cuore Immacolato di Maria”. “Verrò a chiedere la consacrazione al mio Cuore Immacolato e la comunione riparatrice nei primi sabati del mese” “Se ascolteranno le mie esortazioni la Russia si convertirà e avranno la pace, altrimenti diffonderà i suoi errori nel mondo intero promuovendo guerre e persecuzioni contro la Chiesa, i buoni saranno martirizzati, il Santo Padredovrà soffrire molto e varie nazioni saranno annientate … finalmente il mio Cuore trionferà”.

Nell’ultima apparizione, avvenuta il 13 ottobre 1917, e a cui presero parte oltre 70 000 persone, la Madonna disse ai ragazzi di essere la “Madonna del Rosario”, tutti i presenti osservarono il miracolo del Sole, che diventò un disco d’argento, con raggi colorati, che poteva essere guardato senza essere accecati e che ruotava come una ruota di fuoco.

I VEGGENTI DI FATIMA DOPO LE APPARIZIONI

Tra iveggenti protagonisti delle apparizioni di Fatima, il piccolo Francisco Marto morì, a soli 11 anni, il 4 aprile 1919, il suo corpo è sepolto nella Basilica del Santuario sul lato destro del transetto. Anche sua sorella Jacinta Marto morì poco dopo, il 20 febbraio 1920, a soli 10 anni, il suo corpo è sepolto nella Basilica del Santuario sul lato sinistro del transetto. Lucia (Lúcia de Jesus dos Santos), divenne suora Dorotea con il nome di Maria das Dores, successivamente fu suora Carmelitana nel Convento Carmelitano di Santa Teresa a Coimbra, dove morì il 13 febbraio 2005. Il 19 febbraio 2006 il suo corpo fu trasportato e sepolto nella Basilica di Fátima.

Booking.com
banner