Da non perdere
pt-ptitfr
Home » Portogallo » Portogallo: geografia e storia
Torre de Belém, Lisbona, Portogallo. Autore: Daniel Feliciano. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike
Torre de Belém, Lisbona, Portogallo

Portogallo: geografia e storia

Il Portogallo, è lo stato più occidentale del continente europeo, solo gli stati isola di Islanda e Irlanda si trovano più ad occidente, ma considerando che l’arcipelago delle isole Azzore è parte del paese, esso si trovano ben più ad occidente della stessa Islanda.

Il Portogallo, grazie alla sua posizione aperta verso l’oceano Atlantico, è stato il primo paese europeo a lanciarsi verso le esplorazioni di nuovi territori, nel 1415 i portoghesi sbarcarono in Africa conquistando la città di Ceuta, in Marocco, ai musulmani.

Negli anni sucessivi le navi portoghesi esploreranno tutta la costa africana alla ricerca di una via verso l’India e nel 1488, l’esploratore Bartolemeo Diaz (Bartolomeu Dias) doppierà il Capo di Buona Speranza, che lui aveva chiamato Cabo das Tormentas, aprendo la strada verso l’India e i mari asiatici.

Questa ricerca fu conclusa nel 1498 con la spedizione di Vasco da Gama che raggiunse la costa dell’India.

Mappa del Portogallo

Mappa del Portogallo

Il Portogallo negli anni successivi divenne una delle più importanti potenze marinare e commerciali dell’epoca, avendo avamposti fortificati lungo tutta la costa africana, in Brasile, nel golfo Persico, in India, e in Estremo Oriente.

Oggi, il paese, che fa parte dell’Unione Europea, occupa la parte più occidentale della penisola Iberica ed è formato anche dagli arcipelaghi di Madeira (Madeira, Porto Santo) e delle Azzorre (Corvo, Flores, Faial, Graciosa, Pico, São Jorge, Terceira, Santa Maria, São Miguel). Storicamente il Portogallo continentale era diviso in sei regioni (Entre-Douro-e-Minho, Trás-os-Montes, Beira, Estremadura, Alentejo, Algarve), mentre oggi il paese è suddiviso in 18 distretti (Distritos) nel continente e nelle due regioni autonome (Regiões Autónomas) delle Azzorre (Açores) e di Madeira.

Il territorio portoghese è formato principalmente da aree collinari e pianeggianti, attraversate dalle valli dei fiumi Tago (Tejo), Douro e Guadiana, mentre all’estremo nord, il confine con la Spagna è segnato per un tratto dal fiume Minho.

Il nord del paese è montuoso formato da altopiani e catene montuose, in questa area scorre il fiume Douro, più a sud è la valle del fiume Mondego, che nasce dalla Serra da Estrela (1 993 metri), la montagna più alta del Portogallo continentale. Il centro del paese è caratterizzato dalla valle del fiume Tago (Tejo) che sbocca nell’oceano Atlantico con un largo estuario in corrispondenza della capitale Lisbona, più a sud le pianure si alternano ad aree collinari, in Algarve, vicino alla costa si trova la Serra de Monchique il cui punto più alto è il monte Foia (902 metri). La cima più alta del paese è la Montanha do Pico (2 351 metri), un cono vulcanico che si trova nell’isola di Pico nell’arcipelago delle isole Azzorre.

  • Superficie: 92,090 km²
  • Popolazione: 10 561 614 (2011)
  • Capitale: Lisbona
  • Lingua ufficiale: Portoghese.
  • Moneta: Euro (EUR)
  • Fuso Orario: UTC 0 (Estate: UTC+1)



Booking.com

Booking.com
banner
Close
Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE
Se vi piace viaggiare sottoscrivete il nostro canale YOU TUBE di viaggi: