Da non perdere
pt-ptitfr
Home » Francia » Avignone: la città dei Papi
Palazzo dei Papi, Avignone, Provenza, Francia. Autore: Chimigi. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike
Palazzo dei Papi, Avignone, Provenza, Francia

Avignone: la città dei Papi

Città storica della Valchiusa (Vaucluse) in Provenza, famosa per essere stata, nel XIV secolo, la sede del papato, la città si trova lungo il fiume Rodano ed è completamente circondata da una imponente cinta muraria medievale di oltre 4 km. Avignone è, dal punto di vista turistico, la più interessante città della Provenza, il suo centro storico è stato dichiarato dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità nel 1995.

Città di antica origine, durante l’impero Romano era conosciuta con il nome di Avenio, e fu un importante insediamento della provincia romana della Gallia Narbonensis. Durante il medioevo fu sotto il dominio dei Goti, poi dei Franchi, e infine del regno dei Burgundi, nell’XI secolo entrò a far parte del Sacro Impero Romano, divenendo sempre più indipendente, solo nel XIII secolo dopo tre mesi d’assedio la città entrò nell’orbita del regno di Francia, divenendo parte della Contea di Provenza, nel 1274 il vicino Comtat-Venaissin (Contado Venassino) divenne possedimento papale, ciò portò alla cessione al Papa, nel 1348, anche della città di Avignone.

I Papi già nel 1309 si erano stabiliti ad Avignone, per sfuggire ai tumulti di Roma, il primo Papa a trasferirsi fu Clemente V, i Papi rimasero ad Avignone fino al 1377, ben sette furono i Papi che vi risiedettero (Clemente V, Giovanni XII, Benedetto XII, Clemente VI, Innocenzo VI, Urbano V e Gregorio XI). Tra il 1378 e il 1415, durante il grande scisma, risiedettero ad Avignone due anti-papi, Clemente VII e Benedetto XIII.

Durante i quasi 70 anni in cui i Papi risiedettero ad Avignone, la città crebbe e si arricchì immensamente, nel 1303 fu fondata l’università; tra il 1349 e il 1368, furono costruite le sue mura, tuttora ben conservate; tra il 1335 e il 1364 fu edificato l’imponente Palazzo dei Papi (Palais des Papes), uno dei più grandi palazzi gotici europei. Avignone rimase sotto il controllo dei Papi fino al 1791 quando la città assieme al resto dei possedimenti papali della zona fu annessa alla Francia.

Mura di Avignone, Provenza, Francia. Author Véronique Pagnier. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Mura di Avignone, Provenza, Francia. Author Véronique Pagnier

COSA VEDERE: LE ATTRAZIONI PRINCIPALI DI AVIGNONE

Palazzo dei Papi (Palais des Papes): Il Palazzo dei Papi è l’edificio più famoso e conosciuto di Avignone, si tratta di uno dei più grandi palazzi gotici medievali del continente europeo, l’edificio occupa un area totale di 15000 metri quadrati, ed è oggi patrimonio mondiale dell’umanità dell’UNESCO. Il palazzo fu edificato, sul sito dell’antico palazzo dei vescovi di Avignone, in due distinte fasi, i lavori iniziarono nel 1334, sotto il Papa Benedetto XII, i lavori furono eseguiti dall’architetto Pierre Poisson of Mirepoi, che edificò quello che viene chiamto il Palais Vieux (Palazzo Vecchio), negli anni successivi, a partire dal 1345, sotto i papi Clemente VI, Innocenzo VI e Urbano V, il palazzo fu esteso con la costruzione del Palais Neuf (Palazzo Nuovo), edificio a cui lavorò principalmente l’architetto Jean du Louvres (de Loubières). Gli interni dei due palazzi furono affrescati da Simone Martini e Matteo Giovannetti.

Pont Saint-Bénezet (Pont d’Avignon): Proprio davanti al Palazzo dei Papi si trovano i famosi resti del ponte medievale che un tempo collegava le due sponde del Rodano tra Avignone e Villeneuve-lés-Avignon. Costruito una prima volta alla fine del XII secolo, fu più volte distrutto dalle piene del fiume, e poi ricostruito, fino alla devastante piena del 1668, che distrusse gran parte delle arcate del ponte, oggi restano solo 4 arcate delle originali 22. La lunghezza originale del ponte era di 900 metri, oggi è di soli 120 metri, sulla seconda delle quattro arcate restanti si trovano la cappella di Saint-Bénézet e sotto ad essa quella di Saint-Nicolas. Il ponte può essere visitato, le quattro arcate rimaste si trovano sul lato del fiume dove si trova la città di Avignone, ma le vedute più belle si hanno dalla sponda opposta del fiume, lungo lo Chemin des Berges, dal ponte di Edouard Daladier e, dal parco Rocher des Doms, vicino al Palazzo dei Papi.

Cathédrale de Notre-Dame des Doms, Avignone, Provenza, Francia. Author Kruscht. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Cathédrale de Notre-Dame des Doms, Avignone, Provenza, Francia. Author Kruscht

Cattedrale di Notre-Dame des Doms: la cattedrale di Avignone è un edificio in stile romanico risalente al XII secolo, l’edificio si trova nella parte nord della città ed è costruita su una protuberanza rocciosa il rocher des doms. Gli affreschi del portico della chiesa sono opera di Simone Martini, al’interno si trova un pregevole mausoleo di Papa Giovani XXII, la chiesa fu ingrandita tra il XIV e il XVII secolo con alcune cappelle laterali.

Mura medievali: edificate nel XIV secolo, circondano la città per una lunghezza di oltre 4 km, sono una delle meglio conservate opere di fortificazione risalenti al medioevo del sud della Francia, lungo la muraglia, aperta da 7 porte principali, s’innalzano 39 torri.

MUSEI: Il principale museo di Avignone è il Museo Calvet (Musée Calvet), esso ospita una collezione di dipinti, sculture, disegni, arazzi, gioielli e opere in ceramica, porcellana e in ferro battuto. Altro museo interessante è quello del Petit Palais (Musée du Petit Palais) con una ricca collezione di dipinti del rinascimento italiano, qui si trova anche parte della collezione di Giampietro Campana, dedicata agli artisti “primitivi” del rinascimento italiano, nel museo sono presenti opere di Botticelli, Ghirlandaio, Carpaccio, Taddeo Gaddi, ecc. Il Museo Angladon (Musée Angladon-Dubrujeaud) presenta invece numerose tele degli artisti impressionisti, vi si trovano opere di Van Gogh, Cézanne, Manet, Degas, Modigliani e Picasso. Ci sono poi il Museo Lapidaire (Musée Lapidaire) dedicato all’archeologia, e il Museo Requien (Musée Requien) di storia naturale.

Il clima di Avignone.

Booking.com
banner
Close
Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE
Se vi piace viaggiare sottoscrivete il nostro canale YOU TUBE di viaggi: