Da non perdere
pt-ptitfr
Home » Francia » Alsazia » Strasburgo: città di frontiera con un importante patrimonio architettonico
Cattedrale, Strasburgo, Alsazia, Francia. Author Jonathan Martz. Licensed under Creative Commons Attribution-Share Alike
Cattedrale, Strasburgo, Alsazia, Francia. Author Jonathan Martz

Strasburgo: città di frontiera con un importante patrimonio architettonico

Strasburgo (circa 270.000 abitanti, l’area urbana oltre 700.000), è la capitale dell’Alsazia, capoluogo del dipartimento del Basso Reno, si trova sul confine con la Germania lungo le sponde del fiume Ill e nelle vicinanze del Reno, tra i due massicci montuosi dei Vosges e della Forêt-Noire.

Strasburgo è una delle capitali dell’Unione Europea, sede di importanti istituzioni come il Parlamento Europeo (insieme a Bruxelles e Lussemburgo), il Consiglio d’Europa e la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo.

Durante l’Impero Romano, Strasburgo, a quell’epoca chiamata Argentoratum, era una città di frontiera lungo il Reno. Nel medieovo la città divenne sede vescovile (IV secolo) e poi, nel XIV secolo diviene una città libera all’interno del Sacro Romano Impero. Durante questo periodo, fu sede di mercati e un importante centro commerciale.

Alla fine del XVII secolo Strasburgo entrò a far parte dei possedimenti del regno di Francia, nel settembre 1870 la città divenne parte dell’Impero Tedesco a cui rimase legata fino alla fine della Prima Guerra Mondiale, quando ritornò ad essere francese.

Ponts Couverts, Strasburgo, Alsazia, Francia. Author Jonathan Martz. Licensed under Creative Commons Attribution-Share Alike

Ponts Couverts, Strasburgo, Alsazia, Francia. Author Jonathan Martz

COSA VEDERE: LE ATTRAZIONI PRINCIPALI DI STRASBURGO

Nel 1988 il centro storico di Strasburgo, chiamato Grand Île, è stato inserito nell’elenco dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO, circondato dai due bracci del fiume Ill, la Grande Ile, presenta un sorprendente complesso di monumenti, tra questi la cattedrale, quattro antiche chiese e il Palais Rohan (antica residenza del Principe-Vescovo) oltre a numerose case medievali che caratterizzano tutto il centro storico. Il quartiere più caratteristico di Strasburgo è il quartiere chiamato “Petite France”, quartiere sull’acqua con i suoi canali e le caratteristiche case in legno del XVI e XVII secolo.

Grazie alla sua posizione lungo il confine tra Francia e Germania, la città presenta le caratteristiche di entrambe le nazioni, la pittoresca zona centrale della “Petite France” assomiglia a un luogo di un racconto fiabesco, con case di legno con balconi carichi di fiori che si rispecchiano sull’acqua.

I Ponts Couverts, situati nell’area della “Petite France”, sono assieme alla cattadrale l’immagine turisitca più celebre di Strasburgo, difesi da quattro torrioni del XIII secolo, sono quanto rimane della antiche fortificazioni.

Tra gli edifici più notevoli della città possiamo annoverare senz’altro la meravigliosa Cattedrale di Notre-Dame, capolavoro dell’arte gotica. La chiesa fu edificata a partire dal 1015 e fu terminata nel 1439 con la costruzione della guglia, alta 142 metri. Stupenda e grandiosa è la facciata, con centinaia di sculture è stata definita il più grande libro illustrato di tutto il Medioevo. L’interno non è da meno, con vetrate del XII-XIV secolo, un bel rosone, un organo monumentale e infine il vero capolavoro: l’Orologio Astronomico d’epoca rinascimentale, con meccanismi del 1842 i cui movimenti si possono ammirare tutti i giorni alle 12,30. Davanti all’orologio si trova la “Colonna degli angeli”, una rappresentazione dell’Ultimo Giudizio. Consigliata la salita alla terrazza (329 gradini) con panorama straordinario.

Cattedrale, Strasburgo, Alsazia, Francia. Author Jonathan Martz. Licensed under Creative Commons Attribution-Share Alike

Cattedrale, Strasburgo, Alsazia, Francia. Author Jonathan Martz

La Chiesa di Saint-Thomas, in arte gotica alsaziana, ha la sua attrazione principale nel mausoleo del Maréchal de Saxe, un capolavoro dell’arte funeraria barocca del XVIII secolo. La Chiesa di Saint-Pierre-le-Jeune, chiesa gotica, costruita tra il 1031 e il 1053, conserva alcuni meravigliosi affreschi del XIV secolo. La Maison Kammerzell, è un antica casa di mercanti e commercianti del XV-XVI secolo. Il “Quartier Allemand” (Quartiere Tedesco) fu costruito tra il 1871 e il 1918 attorno all’attuale Place de la République, all’epoca della sua costruzione il quartiere denominato ”città nuova” rappresentava un modello urbanistico imperiale, caratterizzato da grandi strade, edifici amministrativi e culturali, tra questi sono il Palais du Rhin, la Biblioteca universitaria e il Teatro nazionale. Situato fra il campus universitario e il centro storico, Krutenau, è un quartiere vivace e rinomato per la sua vita notturna.

Nel cosidetto “Quartier Européen” (Quartiere Europeo), importanti sono anche gli edifici che ospitano le sedi di alcune istituzioni europee: il Parlamento Europeo (Parlement Européen), formato da un edificio da cui emerge la cupola dell’emiciclo, concepito per 750 parlamentari, una torre di 60 m. con 17 piani e 1.133 uffici, degli spazi dedicati al lavoro, alla comunicazione, e al relax); il Consiglio d’Europa (Palais de l’Europe); il Palazzo dei Diritti dell’Uomo (Palais des Droits de l’Homme), progettato dall’architetto britannico Sir Richard Rogers, co-autore del Centre Beaubourg di Parigi, è stato inaugurato nel 1995 ed è la sede della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo.

Mercatino di Natale di Strasburgo (Marché de Noël): Strasburgo ha una ricca tradizione di mercatini di Natale, infatti vi si tiene fin dal 1570 il “Christkindelsmärik” (il “Mercato del Bambino Gesù”). Il Mercato di Natale si estende su diverse vie e piazze del centro cittadino, in particolare place Broglie e place de la Cathédrale, molto bello soprattutto nel tardo pomeriggio, quando la città accende le sue luci e le vetrine brillano, le decorazioni abbelliscono le facciate, gli odori di spezie e cannella impregnano l’aria, e dalle chiese risuonano i canti di Natale. Il mercato è ricco di prodotti e oggetti tradizionali, dolciumi, vino caldo, frittelle, decori per l’albero e il presepe. Oltre alle classiche bancarelle, durante il periodo natalizio vengono organizzate numerose manifestazioni tra cui concerti, animazioni e giro in barca nella città per i bambini.

Place Marché aux Cochons, Strasburgo, Alsazia, Francia. Author Jonathan Martz. Licensed under Creative Commons Attribution-Share Alike

Place Marché aux Cochons, Strasburgo, Alsazia, Francia. Author Jonathan Martz

COSA VEDERE: I MUSEI DI STRASBURGO

Tra i musei della città sono da segnalare: il Palais Rohan ex residenza dei principi vescovi, fu costruito fra il 1732 e il 1742 e ospita oggi tre musei: il Museo delle Arti Decorative (Grands Appartements et Musée des Arts Décoratifs), nelle sale dei Grands Appartements con esposte porcellane Hannong, pezzi d’arredamento, sculture e la pitture, pezzi d’orologeria, e lavorazioni in ferro, oreficeria.

Il Museo delle Belle Arti (Musée des Beaux-Arts) con i capolavori dei grandi pittori europei (pittura italiana, francese, spagnola, fiamminga e olandese, dal XIV secolo al 1870; opere di Giotto, Botticelli, Raffaello, Correggio, Veronese, El Greco, Rubens, Van Dyck, Ruysdaël, Tiepolo, Canaletto, Goya, Corot, Delacroix).

Il Museo Archeologico (Musée Archéologique), uno dei più importanti di tutta la Francia presenta sculture dell’età del bronzo e del ferro, pezzi d’epoca romana armi e gioielli di epoca merovingia.

Il Museo dell’Opera di Notre-Dame (Musée de l’Oeuvre Notre-Dame) presenta alcuni fra i più grandi capolavori della scultura del Medioevo, provenienti dalla cattedrale. Il Museo Alsaziano (Musée Alsacien), museo che ospita le testimonianze della vita tradizionale in Alsazia: mobili decorati, costumi, ceramica popolare, balocchi, immagini religiose e profane.

Il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea (Musée d’Art Moderne et Contemporain), con opere di Monet, Picasso, Kandinsky e Brauner, molto bella la vista dalla terrazza panoramica sui Ponts Couverts e sulla Petite France. Il Museo Storico, dedicato alla storia della città. Il Museo Zoologico. Il Centro del Disegno e dell’Illustrazione Tomi Ungerer, dedicato a Tomi Ungerer disegnatore e illustratore nato a Strasburgo.

Altre attrative culturali di Strasburgo sono: Le Vaisseau (“il vascello”), spazio dedicato alla scienza per bambini ed adulti; il Planetario; il Naviscope Alsazia; il Museo “Les secrets du chocolat”; il Museo di Sismologia e il Museo di Mineralogia; infine la città è ricca di numerosi parchi.

Mercatino di Natale di Strasburgo (Marché de noël de Strasbourg), Alsazia, Francia. Author notfrancois. Licensed under Creative Commons Attribution.

Mercatino di Natale di Strasburgo (Marché de noël de Strasbourg), Alsazia, Francia. Author notfrancois

COME MUOVERSI: TRASPORTI URBANI DI STRASBURGO

Strasburgo ha la più importante rete di tram della Francia, con 5 linee per un totale di 53 chilometri e oltre 70 stazioni. Molto sviluppata è anche la rete di bus con 320 km di linee, tra cui 30 linee urbane e 11 interurbane.

Strasburgo si gira molto bene con i mezzi pubblici, e se anche siete alla periferia della città, potete raggiungere comodamente il centro con i mezzi pubblici, per agevolare il loro utilizzo, nella periferia della città ci sono parcheggi chiamati Relais-Tram che permettono di parcheggiare la propria auto vicino ad una fermata del tram e arrivare in centro città con il tram in pochi minuti. Con il prezzo del parcheggio è compreso anche un biglietto del tram di andata/ritorno per ogni passeggero dell’auto, il costo giornaliero di un biglietto di questo tipo è di 2,80 € (3,10 € per il Parking Relais Rotonde). I parcheggi Relais-Tram fanno un orario di apertura dal lunedì al sabato dalle 7 alle 20, fuori degli orari di apertura il parcheggio è gratuito ma il biglietto del tram deve ovviamente essere pagato.

COME ARRIVARE A STRASBURGO

AUTO: Per raggiungere Strasburgo dall’Italia si deve attraversare la Svizzera e poi da Basilea prendere l’autostrada A 35 per Strasburgo.

Distanze stradali dalle principali città italiane: Strasburgo-Milano 477 km. Strasburgo-Torino 549 km. Strasburgo-Genova 617 km. Strasburgo-Bologna 697 km. Strasburgo-Venezia 742 km. Strasburgo-Firenze 782 km. Strasburgo-Roma 1054 km. Strasburgo-Napoli 1252 km. Strasburgo-Bari 1360 km. Strasburgo-Palermo 1957 km.

AEREO: L’Aeroporto Internazionale Strasburgo-Entzheim (Aéroport de Strasbourg ) si trova a circa 10 km a ovest-sudovest dal centro di Strasburgo. L’aeroporto di Strasburgo è collegato con il centro città da un servizio di autobus che collegano l’aeroporto ad una fermata del tram con cui si può raggiungere il centro della città. All’interno dell’aeroporto c’è anche una stazione ferroviaria con servizi di treni in modo particolare nelle ore di punta.

Per quanto riguarda l’Italia esistono collegamenti aerei diretti tra l’Aeroporto di Strasburgo e l’Italia, tali voli sono operati dalle compagnie aeree HOP! (Roma-Fiumicino) e Volotea (Palermo). Per raggiungere dall’Italia l’aeroporto di Strasburgo può essere conveniente prendere un volo Air France con scalo a Parigi CDG (da molti aeroporti italiani) o Alitalia con scalo generalmente a Parigi o a Lione. Altra alternativa sono i voli della Czech Airlines con scalo a Praga (da Bologna, Milano-Malpensa, Roma-Fiumicino). Atterrano a Strasburgo anche le compagnie low cost Vueling, Ryanair e EasyJet, ma queste compagnie non hanno voli diretti dall’Italia.

Mercatino di Natale di Strasburgo (Marché de noël de Strasbourg), Alsazia, Francia. Author ChristinaT. Licensed under Creative Commons Attribution

Mercatino di Natale di Strasburgo (Marché de noël de Strasbourg), Alsazia, Francia. Author ChristinaT

Altri aeroporti vicini a Strasburgo sono quelli di Basilea-Mulhouse-Freiburg (a 130 km di Strasburgo) e Karlsruhe/Baden-Baden (a 58 km di Strasburgo).

L’aeroporto di Karlsruhe/Baden-Baden (a 58 km di Strasburgo) è invece servito da voli Ryanair (da/per Bari, Cagliari e Trapani) e Air Berlin (Rimini).

L’EuroAirport Basilea-Mulhouse-Freiburg (a 130 km di Strasburgo) è servito da voli Airberlin (da/per Catania); da voli EasyJet (da/per Catania) e EasyJet Switzerland (da/per Napoli, Olbia (stagionale), Brindisi (stagionale), Cagliari (stagionale), Roma-Fiumicino, Venezia); e da voli Swiss International Air Lines (da/per Roma-Fiumicino e Olbia).

AUTOBUS: Eurolines effettua collegamenti diretti per Strasburgo in partenza da Napoli (Eurolines Italia, Piazza Garibaldi), Roma (Autostazione Tiburtina), Firenze (Autostazione Lazzi, P.za Adua), Bologna (Terminal Bus, P.za XX Settembre), Parma (Casello autostr. Parma Centro, parcheggio, pensilina bus), L’Aquila (Terminal bus Collemaggio), Teramo (Piazza Garibaldi), Ancona (Casello autostradale Ancona Nord), Pesaro (Area di servizio Foglia), Modena (Casello A/1 – Modena sud), Reggio Emilia (Casello A/1), Piacenza (Casello A/1 – Piacenza sud), Venezia (P.le Roma), Mestre (Eurolines Italia, Viale Stazione), Padova (Autostazione Piazzale Boschetti), Verona (Stazione FS Porta Nuova, fermata Eurolines), Brescia (Autostazione – Via Solferino), Milano (terminal bus Milano Lampugnano, Metropolitana rossa). Il tempo impiegato dal capolinea di Milano è di circa 8 ore.

TRENO: Strasburgo è ottimamente connessa alla rete ferroviaria europea, la città è infatti collegata tramite i treni ad alta velocità TGV a Parigi, tramite la linea TGV Est (Parigi-Strasburgo), nel 2012 dovrebbe essere inaugurata anche la linea TGV Rhin-Rhône (Strasburgo-Lione). Il treno permette di ragiungere velocemente le principali città francesi (Parigi 2h20′, Lille 3h20′, Nantes 5h10′, Rennes 5h10′, Bordeaux 6h20′), svizzere (Zurigo, 2h10′) e tedesche (Monaco di Baviera 3h40′). Il tempo impiegato dal treno diretto che fa servizio tra Milano e Strasburgo è di 7 ore.

Il clima di Strasburgo.

Booking.com
banner
Close
GDPR
Le leggi dell'UE richiedono che chiediamo il tuo consenso all'uso dei cookies. Utilizziamo i cookie per garantire che il nostro sito funzioni correttamente. Alcuni nostri partner pubblicitari raccolgono anche dati e utilizzano i cookie per pubblicare annunci personalizzati.




Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE: