Da non perdere
pt-ptitfr
Home » Francia » Rodano-Alpi: montagne, laghi e vallate fluviali
Château des ducs de Savoie, Chambéry, Rodano Alpi, Francia. Author Francoisj. No Copyright
Château des ducs de Savoie, Chambéry, Rodano Alpi, Francia. Author Francoisj

Rodano-Alpi: montagne, laghi e vallate fluviali

Il Rodano-Alpi è una regione della Francia sud-orientale, che rappresenta la seconda regione economica della Francia, dopo quella della capitale Parigi. Il Rodano-Alpi è al secondo posto tra le regioni francesi anche per quanto riguarda la superficie, essa confina a est con l’Italia e la Svizzera, a nord con le regioni francesi della Franca Contea e della Borgogna, a ovest con l’Alvernia, a sud con la Linguadoca-Rossiglione e con la Provenza-Alpi-Costa Azzurra.

La regione, che ha per capoluogo la città di Lione, è formata dal punto di vista amministrativo da 8 dipartimenti: l’Ain (01), l’Ardèche (07), la Drôme (26), l’Isère (38), la Loira (Loire, 42), il Rodano (Rhône, 69), la Savoia (Savoie, 73) e l’Alta Savoia (Haute-Savoie, 74).

Il Rodano-Alpi si estende dalle Alpi a est fino al massiccio Centrale a ovest, al centro della regione si trova la fertile valle del Rodano e del suo affluente principale, la Saona. Nella parte sud-occidentale il fiume Ardèche crea il più profondo canyon d’Europa.

La regione ha anche, nella sua sezione nord-orientale, numerosi laghi, tra questi, in comune con la Svizzera, il lago di Ginevra, il più grande lago alpino europeo, e, tutti francesi, il lago del Bourget e il lago di Annecy. Lungo il confine con l’Italia s’innalzano le montagne più alte delle Alpi, con numerose vette oltre i quattromila metri, tra queste la cima più alta è il monte Bianco (Mont-Blanc) che raggiunge i 4.810 metri d’altitudine.

Cirque Madeleine, Gorges de l'Ardèche, Rodano Alpi, Francia. Author Jean-Christophe Benoist. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Cirque Madeleine, Gorges de l’Ardèche, Rodano Alpi, Francia. Author Jean-Christophe Benoist

LE ATTRAZIONI TURISTICHE: COSA VISITARE NEL RODANO-ALPI

Il turismo nel Rodano-Alpi è molto sviluppato, la regione ha richiami sia artistici sia naturali, il territorio è protetto da una fitta rete di parchi naturali, tra questi due parchi nazionali: il Parco Nazionale della Vanoise (Parc national de la Vanoise) e il Parco Nazionale degli Ecrins (Parc national des Ecrins); e sei parchi naturali regionali.

Tra le meraviglie naturali le Gole dell’Ardèche, un canyon tra i più spettacolari del continente, e il Monte Bianco, le Alpi sono un importante destinazione per gli amanti dello sci e degli altri sport invernali tra le aree sciistiche più famose Les Trois Vallées, Chamonix, Megève, Pralognan-la-Vanoise, l’Alpe d’Huez, Courchevel.

Anche il turismo termale è un attività importante della regione, vi si trovano famose località termali come Aix-les-Bains e Évian-les-Bains.

Tra le città, il capoluogo regionale, Lione, fa parte del patrimonio mondiale dell’umanità dell’UNESCO, infatti la città conserva un importante patrimonio architettonico che va dall’epoca romana al XX secolo, l’UNESCO ha evidenziato in particolare i quartieri della Vecchia Lione (Vieux Lyon), della Fourvière, della Presqu’île e della Croix-Rousse.

Annecy, Rodano-Alpi, Francia. Author Edwin11. Licensed under the Creative Commons Attribution

Annecy, Rodano-Alpi, Francia. Author Edwin11

Altre città storiche ricche di arte sono Annecy, Grenoble, Chambéry, Valence, e Saint-Étienne. Tra i centri minori si segnalano: Balazuc, e Vogüé (Ardèche); Pérouges (Ain); La Garde-Adhémar, Mirmande, Le Poët-Laval, e Montbrun-les-Bains (Drome); Oingt (Rodano); Bonneval-sur-Arc (Savoia); Sixt-Fer-à-Cheval, e Yvoire (Alta Savoia); Sainte-Croix-en-Jarez (Loira); Saint-Antoine-l’Abbaye (Isère).

Rodano-Alpi. Da Wikipedia. Autore Rinaldum. Licenza Creative Commons Attribution-Share Alike

Rodano-Alpi. Da Wikipedia. Autore Rinaldum

Per gli amanti dell’archeologia le numerose vestigia romane presenti nella regione tra cui i resti della Lione romana (Lugdunum) sulla collina de la Fourvière, i resti romani di Vienne, e quelli sparsi lungo 85 km dell’acquedotto romano del Gier (Aqueduc du Gier), che comincia dalle alture di Saint-Chamond nella Pilat, passando per Mornant, Orliénas, Chaponost, Sainte-Foy-lès-Lyon e termina a Lione.

La regione è anche un importante meta per il turismo eno-gastronomico, tra i piatti tipici della zona troviamo il salame di Lione (saucisson de Lyon), i cardi gratinati (cardon au gratin), i marrons glacés, e l’insalata lionese (salade lyonnaise), tra i vini sono famosi il Beaujolais e il Côtes-du-Rhône.

Il clima del Rodano-Alpi.

  • RODANO-ALPI (RHÔNE-ALPES)
  • Superficie: 43.698 km²
  • Popolazione: 6.208.000 (2010)
  • Capoluogo: Lione (Lyon)

Booking.com
banner
Close
GDPR
Le leggi dell'UE richiedono che chiediamo il tuo consenso all'uso dei cookies. Utilizziamo i cookie per garantire che il nostro sito funzioni correttamente. Alcuni nostri partner pubblicitari raccolgono anche dati e utilizzano i cookie per pubblicare annunci personalizzati.




Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE: