Da non perdere
pt-ptitfr
Home » Irlanda » Donegal: gli altopiani atlantici dell’Irlanda

Donegal: gli altopiani atlantici dell’Irlanda

Il Donegal è la regione più settentrionale dell’Irlanda, ed è un territorio famoso per i suoi selvaggi scenari naturali, le torbiere coprono buona parte della regione, ma vi si trovano anche maestose montagne, bei laghi, valli nascoste, e una costa meravigliosa, che racchiude alcune delle spiagge più belle del paese, e le scogliere più alte dell’Irlanda, le Slieve League che cadono a picco sul mare da un altezza di 601 metri.

Il nome Donegal deriva dal gaelico “Dun na nGall” che significa letteralmente “forte degli stranieri”, questo stava ad indicare che in questa zona c’era un insediamento di persone provenienti da fuori dell’Irlanda, infatti, dove oggi si trova la città di Donegal, attorno all’anno mille vi era un forte vichingo.

Circondato dalle montagne e dal mare, il Donegal preserva la sua cultura gaelica, il 16% della popolazione del Donegal ha come lingua di uso comune il Gaelico (Gaeltacht), con quasi 25 000 persone che lo parlano quotidianamente, è questa la seconda più grande regione del paese che parla l’irlandese. I prodotti più importanti della regione sono gli abiti di tweed e la pesca.

DONEGAL COSA VISITARE

Una delle più importanti attrazioni del Donegal è il Parco Nazionale di Glenveagh (Glenveagh National Park), che occupa un area di 16 000 ettari, nel nord-ovest della regione, ed è suddiviso in tre aree che comprendono le Derryveagh Mountains, le colline di quarzite di Crocknafarragh e le torbiere di Lough Barra bog, Meenachullion e Crockastoller.

Il Donegal è una regione famosa per i suoi resti archeologici e storici, occupata dall’uomo da più di 9000 anni, vi si trovano sepolture di epoca pre-cristiana, prove di insediamenti Vichinghi a Raphoe e a Donegal City, mentre la penisola di Inishowen ha interessanti resti Normanni, che occuparono la zona nel XII secolo.

Il Cristianesimo ha avuto una profonda influenza nel Donegal, vi si possono vedere molti monumenti del primo periodo del Criastianesimo irlandese, tra cui numerose antiche chiese e luoghi religiosi che commemorano St. Colmcille, uomo originario del Donegal che convertì la Scozia al Cristianesimo.

Tra gli edifici religiosi, nel sud della regione Lough Derg è un famoso luogo di pellegrinaggio, Letterkenny è il principale centro ecclesiastico della regione e qui si trova la cattedrale di St. Eunan, mentre la città di Donegal ha un monastero francescano degli inizi del XVII secolo.

Booking.com
banner