Da non perdere
pt-ptitfr
Home » Grecia » Tracia: territorio di confine verso il mondo musulmano e slavo
Monti Rodopi, Tracia, Grecia. Autore Ggia. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike
Monti Rodopi, Tracia, Grecia. Autore Ggia

Tracia: territorio di confine verso il mondo musulmano e slavo

Tracia

Tracia

La Tracia Greca o Occidentale è una piccola porzione di quella che fu una regione storica che si estendeva nella sezione sud-orientale dei Balcani e che comprendeva territori che oggi fanno parte della Bulgaria (Tracia Settentrionale) e della Turchia (Tracia Orientale).

L’attuale Tracia Greca è formata dalle prefetture di Xanthi, Rodopi e Evros, la città più importante è Alessandropoli, la popolazione è a maggioranza greca, ma quasi il 30% degli abitanti è di origine turca e di religione musulmana.

Verso nord la regione greca è separata dalla Bulgaria dalla catena montuosa dei monti Rodopi, ricoperti di dense foreste, a est il fiume Evros segna il confine con la Turchia, mentre un altro fiume il Nestos, a ovest segna per lunghi tratti il confine con la regione greca della Macedonia. A sud la regione è bagnata dal mar Egeo, e comprende anche la montagnosa isola di Samotracia (Samothràki) (178 km²).

[hr style=”single”]

  • Tracia
  • Abitanti: 368.993 (2005)
  • Superficie: 8.578 km²
  • Altezza massima: monte Koula, nei monti Rodopi (1.827 metri sul livello del mare)
[hr style=”single”]

COSA VEDERE IN TRACIA: LE ATTRAZIONI PRINCIPALI

La Tracia è una regione della Grecia non è molto turistica, ma ha alcune potenzialità interessanti, oltre all’isola di Samotracia, che ospita uno dei siti archeologici più importanti della Grecia, il Santuario dei Grandi Dei, e dove fu ritrovata la famosa statua della Nike di Samotracia, oggi al museo del Louvre di Parigi.

Santuario dei Grandi Dei, Palaiopolis, Samotracia, Tracia, Grecia. Autore Ggia. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Santuario dei Grandi Dei, Palaiopolis, Samotracia, Tracia, Grecia. Autore Ggia

Nel resto della regione si trovano i resti di antiche culture e luoghi storici, tra cui alcune aree archeologiche interessanti come a Abdera, a Plotinopolis, e a Traianoupoli, vi sono anche chiese e monasteri ortodossi (Fere), antiche moschee (Didymoteicho), resti di castelli turchi e bizantini (Komotini, Didymoteicho, Pythio).

Interessanti per il turista sono alcune belle spiagge e l’area umida del delta dell’Evros (Maritsa), dove è possibile osservare uccelli acquatici e migratori. Infine lungo il confine con la Bulgaria si trova la bella area boscosa dei monti Rodopi, paradiso per gli escursionisti, e dove, nella Pomakohoria, sono i villaggi dei Pomacchi, una popolazione di religione musulmana, e dove si trovano gli stabilimenti termali di Thérmes.

[hr style=”single”]
[hr style=”single”]
Booking.com
banner