Da non perdere
pt-ptitfr
Home » Germania » Renania Settentrionale-Vestfalia: la parte più ricca e industrializzata della Germania

Renania Settentrionale-Vestfalia: la parte più ricca e industrializzata della Germania

La Renania Settentrionale-Vestfalia è lo stato più popoloso della Germania, formato dopo la seconda guerra mondiale dall’unione della Renania del nord con la Vestfalia, confina a nord e a nord-est con il land della Bassa Sassonia, a sud-est con quello dell’Assia, e a sud con la Renania-Palatinato, mentre ad ovest confina con il Belgio e i Paesi Bassi.

La regione produce il 22% del prodotto interno lordo della Gemania, ed è uno dei centri nevralgici dell’economia tedesca, vi si trova infatti la conurbazione della Ruhr, una zona altamente industrializzata e tra le aree metropolitane più densamente abitate del continente europeo.

La città più grande è Colonia (Köln), ma la capitale dello stato è Düsseldorf, inoltre numerose sono le città importanti, tra queste la vecchia capitale della Repubblica Federale Tedesca, Bonn, e poi Duisburg, Dortmund, Essen, Bochum e Aquisgrana (Aachen).

La Renania Settentrionale-Vestfalia è formata a da vaste aree pianeggianti, che occupano la parte settentrionale e occidentale della regione, tra queste sono comprese le pianure della regione del Basso Reno e della zona del Münsterland, attraversate dai fiumi Reno, Lippe, Ruhr e Ems.

La parte centrale e sud-orientale è invece formata dagli altopiani centrali (Mittelgebirge), un area di colline e basse montagne che comprendono il Sauerland e il Rothaargebirge dove si trova il punto più alto della Renania Settentrionale-Vestfalia, il monte Langenberg (843 metri).

In genere la Renania Settentrionale-Vestfalia è sinonimo di aree industriali e di grandi agglomerati urbani, ma va fatto notare che la maggior parte del territorio dello stato è formato da terreno agricolo (52%) e da boschi (25%).

COSA VEDERE IN RENANIA SETTENTRIONALE-VESTFALIA

La Renania Settentrionale-Vestfalia non è tra le regioni a più alta vocazione turistica della Germania, ma nonostante questo vi si trovano alcuni richiami turistici di prim’ordine, il più importante è senz’altro la maestosa cattedrale gotica di Colonia (Kölner Dom), compresa nel patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

Ma la Renania Settentrionale-Vestfalia conta, oltre al Duomo di Colonia altri tre siti del patrimonio mondiale dell’umanità dell’UNESCO, e cioè la Cattedrale di Aquisgrana (Aachen), le residenze in stile rococò di Augustusburg e Falkenlust a Brühl, e il complesso industriale della miniera di carbone di Zollverein ad Essen.

Tra le città più interessanti da visitare troviamo Bonn, con i suoi numerosi musei; Aquisgrana (Aachen), capitale imperiale carolingia; Münster, capoluogo storico della Vestfalia; e Düsseldorf città vivace e ricca di vita e innovazione. Tra le altre cose, sono da visitare le cittadine di Monschau, Lemgo, Soest, e i numerosi castelli con fossato del Münsterland. Molto ricca è anche la presenza, quasi in ogni città, di edifici di architettura moderna.

Per quanto riguarda l’ambiente, la natura della regione è protetta da 14 parchi naturali (Naturparks) e da un parco nazionale, quello dell’Eifel (Nationalpark Eifel) che comprende un area di boschi di latifoglie e di conifere, laghi, ruscelli e radure aperte, l’area boschiva è accessibile e offre un gran numero di interessanti passeggiate. In particolare, le aree meridionali e orientali sono zone turistiche montane, rinomata è l’area sciistica del Skiliftkarussell Winterberg, qui si trova la stazione sciistica di Winterberg.

Booking.com
banner