Da non perdere
pt-ptitfr
Home » Francia » Midi-Pirenei: borghi storici e paesaggi naturali tra i Pirenei e il Massiccio Centrale

Midi-Pirenei: borghi storici e paesaggi naturali tra i Pirenei e il Massiccio Centrale

La regione dei Midi-Pirenei (Midi-Pyrénées) è una regione nata sulla carta e senza unità storica e geografica, essa comprende parte delle regioni storiche di Guascogna, Linguadoca, Rouergue, Quercy, e di altre piccole regioni a ridosso dei Pirenei. Il capoluogo è la città di Tolosa, il Midi-Pirenei è anche la regione più vasta tra le regioni della Francia metropolitana.

Amministrativamente la regione è suddivisa in 8 dipartimenti: Ariège (09) con capoluogo Foix; Aveyron (12) con capoluogo Rodez; Haute-Garonne (31) con capoluogo Tolosa; Gers (32) con capoluogo Auch; Lot (46) con capoluogo Cahors; Hautes-Pyrénées (65) con capoluogo Tarbes; Tarn (81) con capoluogo Albi; Tarn-et-Garonne (82) con capoluogo Montauban.

Il territorio dei Midi-Pirenei, cuore dell’antica Occitania, comprende a meridione il versante settentrionale dei Pirenei, che fanno da confine con la Spagna e Andorra, e a settentrione la parte meridionale del Massiccio Centrale.

Basilica di Lourdes, Midi-Pirenei, Francia. Author Roland Garre. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Basilica di Lourdes, Midi-Pirenei, Francia. Author Roland Garre

Nei Pirenei si trova anche la cima più alta della regione dei Midi-Pirenei, il Vignemale (Pique Longue) che raggiunge i 3,298 metri d’altezza e che è anche la vetta più alta di tutti i Pirenei francesi.

La zona del Massiccio Centrale presenta lo scenografico paesaggio dei Grands Causses, un insieme di altopiani calcarei situati tra i 700 e i 1.200 metri d’altezza, fanno parte della regione il causse Comtal, il causse de Sévérac, il causse Noir, il causse Rouge, e il causse di Larzac; più a ovest si trovano i Causses du Quercy di cui fanno parte il causse de Martel, il causse de Gramat, il causse de Saint-Chels, e il causse de Limogne.

La Garonna (Garonne), che scorre da sud verso nord, è il fiume più importante della regione, gli altri fiumi importanti sono tutti affluenti della Garonna come il Tarn, il Lot, l’Ariège e il Gers.

Albi, Midi-Pirenei, Francia. Author Marion Schneider & Christoph Aistleitner. No Copyright

Albi, Midi-Pirenei, Francia. Author Marion Schneider & Christoph Aistleitner

LE ATTRAZIONI TURISTICHE: COSA VISITARE NEL MIDI-PIRENEI (MIDI-PYRÉNÉES)

Il turismo è un importante attività del Midi-Pirenei grazie agli interessanti paesaggi naturali delle montagne e degli altipiani carsici, inoltre la regione ospita il famoso centro di pellegrinaggio di Lourdes, che è dopo Parigi la seconda destinazione turistica della Francia.

Tra le altre attrazioni della regione possiamo citare: le città di Tolosa, Albi, Cahors, e Moissac; la grotta di Niaux, famosa per i suoi dipinti preistorici; i suggestivi resti del castello di Montségur, fortezza dei Catari; il Parco Nazionale dei Pirenei con le sue montagne e cascate, il circo glaciale di Gavarnie, l’osservatorio astronomico del Pic du Midi; i piccoli paesi medievali di Saint-Cirq-Lapopie e Rocamadour incastonati su pareti rocciose.

Dal punto di vista paesaggistico sono da visitare la zona del Massiccio Centrale con lo scenografico paesaggio dei Grands Causses, un insieme di altopiani calcarei situati tra i 700 e i 1,200 metri d’altezza, e le montagne dei Pirenei, dove si trova la montagna più alta di tutti i Pirenei francesi, il Vignemale (Pique Longue) che raggiunge i 3,298 metri d’altezza.

Basilica di Saint Sernin, Tolosa, Midi-Pirenei, Francia. Author Ignis Fatuus. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Basilica di Saint Sernin, Tolosa, Midi-Pirenei, Francia. Author Ignis Fatuus

Midi-Pirenei

Midi-Pirenei

L’UNESCO ha inserito 4 siti della regione Midi-Pirenei nella lista dei luoghi patrimonio dell’umanità: il Mont Perdu nei Pirenei, la città episcopale di Albi e il Canal du Midi. Facenti parte del patrimonio dell’umanità dell’UNESCO sono poi i siti della via di pellegrinaggio per Santiago di Compostela in Francia (Chemins de Saint-Jacques-de-Compostelle en France) 26 dei quali si trovano nella regione: 1) la chiesa di Tramesaygues a Audressein. 2) l’antica cattedrale, il chiostro, la Cattedrale di Notre-Dame-de-la-Sède, il palazzo episcopale e i bastioni di Saint-Lizier. 3) l’abbatiale di Sainte-Foy a Conques. 4) il ponte sul Dourdou a Conques. 5) il Pont-Vieux a Espalion. 6) il ponte sul Lot a Estaing. 7) il ponte chiamato “des pèlerins” sulla Boralde a Saint-Chély-d’Aubrac. 8) l’antica Cattedrale di Notre-Dame e la basilica paleocristiana nella chapelle Saint-Julien a Saint-Bertrand-de-Comminges. 9) la basilica di Saint-Sernin e l’Hôtel-Dieu Saint-Jacques a Tolosa. 10) la chiesa di Saint-Just a Valcabrère. 11) la Cattedrale di Sainte-Marie a Auch. 12) il pont d’Artigue (o di Lartigue) a Beaumont-sur-l’Osse e Larressinge. 13) la collegiale di Saint-Pierre a La Romieu. 14) la Cattedrale di Saint-Etienne e il ponte Valentré a Cahors. 15) il dolmen di Pech-Laglaire a Gréalou. 16) l’ospedale Saint-Jacques a Figeac. 17) la chiesa di Saint-Sauveur e la cripta di Saint-Amadour a Rocamadour. 18) l’ospizio du Plan e la cappella di Notre-Dame-de-l’Assomption (chapelle des Templiers) a Aragnouet. 19) la chiesa parrocchiale di Gavarnie. 20) la chiesa di Saint-Laurent a Jezeau. 21) la chiesa di Cotdussan a Ourdis-Cotdussan. 22) la chiesa di Notre-Dame-du-Bourg a Rabastens. 23) l’abbatiale di Saint-Pierre e il suo chiostro a Moissac. 24-25-26) lo Chemin du Puy: tra Saint-Côme-d’Olt e Estaing (17 km), tra Montredon e Figeac (18 km), tra Faycelles e Cajarc (22,5 km), tra Bach e Cahors (26 km) e tra Lectoure e Condom (35 km)).

Il clima del Midi-Pirenei.

  • MIDI-PIRENEI (MIDI-PYRÉNÉES)
  • Superficie: 45.348 km²
  • Popolazione: 2.782.000 (2007)
  • Capoluogo: Tolosa (Toulouse)

Booking.com
banner