Da non perdere
pt-ptitfr
Home » Spagna » Estremadura » Estremadura: importanti monumenti romani, resti della dominazione araba e città medievali
Plaza Mayor, Caceres, Estremadura, Spagna. Author Jsanchezes. No Copyright
Plaza Mayor, Caceres, Estremadura, Spagna. Author Jsanchezes

Estremadura: importanti monumenti romani, resti della dominazione araba e città medievali

L’Estremadura (Extremadura) è una regione (comunidad autónoma) della Spagna centro-occidentale situata al confine con il Portogallo, oltre che con il Portogallo con cui ha in comune il confine occidentale, l’Estremadura confina con la regioni spagnole dell’Andalusia a sud, con la Castiglia-La Mancia a est, e con la Castiglia e León a nord.

La regione è costituita dalle due provincie di Cáceres e Badajoz, che sono le due provincie più grandi della Spagna, il capoluogo è Mérida, storica città romana, le città più importanti sono Badajoz, Cáceres, Mérida e Plasencia.

Il territorio è in gran parte formato dalla meseta, un altopiano che occupa gran parte della Spagna centrale, e che in questa zona ha un altezza variabile tra i 300 e i 400 metri, che è attraversato dai fiumi Tago (Tajo) e Guadiana e dai loro affluenti. La regione ha numerosi bacini lacustri artificiali sorti negli anni ’50 del XX secolo grazie ad un imponente programma di costruzione di dighe, che hanno permesso un buon sviluppo dell’agricoltura.

Teatro Romano, Merida, Estremadura, Spagna. Author San Roman Jorge6880. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Teatro Romano, Merida, Estremadura, Spagna. Author San Roman Jorge6880

A sud e a nord, si trovano alcuni rilievi che la separano dalle regioni spagnole di Andalusia e Castiglia e León, mentre il confine con il Portogallo è per dei tratti segnato dai fiumi Guadiana, Tago e Erjas e dalla Serra de São Mamede (1.026 metri). A sud si trovano le basse montagne della Sierra Morena con la Sierra del Pedroso (848 metri) e la Sierra del Tudia (1.100 metri), mentre a nord si trovano le montagne del Sistema Centrale con la Sierra de Gata, la Sierra de Béjar e la Sierra de Gredos, qui le montagne sono più alte e raggiungono l’altezza massima della regione con il monte Calvitero (2.401 metri).

Estremadura

Estremadura

Tra le valli del Tago e della Guadiana s’innalzano le montagne delle Sierre Centrali dell’Estremadura (Sierras Centrales Extremeñas), composte dalla Sierra de San Pedro, dalla Sierra de Montánchez, e dalla Sierra de Guadalupe (Las Villuercas).

L’Estremadura è un importante regione agricola e di allevamento, vengono coltivati l’olivo e la vite, il cotone e il tabacco, i cereali e i legumi, qui si produce un celebre prosciutto, il Jamón Serrano, il più pregiato dei quali è il Jamón Iberico de Bellota.

  • Estremadura (Extremadura)
  • Abitanti: 1.105.481 (2010)
  • Lingua: Spagnolo (Castigliano)
  • Superficie: 41.634 km²
  • Capoluogo: Mérida
  • Altezza massima: monte Calvitero (2.401 metri sul livello del mare) nella Sierra de Béjar
Ponte Romano di Alcantara, Estremadura, Spagna. Author Dantia. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Ponte Romano di Alcantara, Estremadura, Spagna. Author Dantia

COME ARRIVARE IN ESTREMADURA: VOLI

Aeroporti: Badajoz (Aeropuerto de Badajoz, BJZ).

L’aeroporto di Badajoz è un piccolo aeroporto con pochissimi voli, non ci sono collegamenti con l’Italia. Gli aeroporti più comodi per raggiungere l’Estremadura sono quelli di Madrid e Siviglia.

L’aeroporto di Siviglia ha voli diretti con l’Italia effettuati dalle compagnie aeree low cost Vueling e Ryanair.

L’aeroporto di Madrid ha voli che lo collegano all’Italia effettuati da numerose compagnie aeree tra cui: Air Europa, Alitalia, EasyJet, Iberia, Ryanair e Vueling.

Cosa visitare in Estremadura.

Booking.com
banner