Da non perdere
pt-ptitfr
Home » Andorra » Cucina Andorrana » Cucina Andorrana
Trinxat (Cucina di Andorra). Autore daniel.julia. Licensed under the Creative Commons Attribution
Trinxat (Cucina di Andorra). Autore daniel.julia

Cucina Andorrana

La cucina di Andorra, è una tradizionale cucina di montagna, che si avvicina molto a quella catalana, con influenze francesi, dato che questo piccolo stato, solo 85.500 abitanti,  si trova proprio al confine con la Francia e Spagna, oltre ad essere posizionato sulla parte orientale dei Pirenei.

Andorra, quindi, essendo uno stato di montagna, ricco di boschi,  oltre ad essere anche un frequentatissimo paradiso fiscale in Europa, non possono mancare allevamenti ovini, di pecore, capre e di carne in genere, molto apprezzata è quella di maiale, di anatra, di pollo, di cinghiale, lepre; nella cucina andorrana, non possono mancare ovviamente i funghi, la cui presenza è rilevante grazie alla presenza di territorio boschivo, con di specie differenti, solitamente in cucina, vengono preparati alla griglia, in padella e come contorno per accompagnare piatti a base di carne. Un posto rilevante nella cucina andorrana viene dato, anche alcui ortaggi molto apprezzati dalla popolazione, specialmente d’inverno, il cavolo, barbabietola  e la patata, ingredienti principali di zuppe e stufati.

Tra le specialità andorrane troviamo i salumi e in particolare le salsicce, molto usata è la carne specialmente quella di maiale che viene spesso preparata sotto forma di arrosto, numerosi sono i formaggi (come il tupí, che viene fermentato con l’aglio e liquore,  brandy, in apposite recipienti di terracotta) e i piatti di carne fredda come il el abat, el mondongo o la llonganiza.

Calçotada. Autore J.Gomà. Licensed under the Creative Commons Attribution

Calçotada. Autore J.Gomà

Tra i piatti tipici troviamo il trinxat (arrosto di maiale con pancetta, patate e cavolo), il cunillo (coniglio cucinato in umido con pomodoro), lo xai (arrosto di agnello), i calçots (calçotada: cipolle cotte alla brace) e l’escudella (stufato di pollo, con salsicce, e polpette di carne), la truites de carreroles ( frittata a base di funghi), molto apprezzati sono anche gli spinaci saltati in padella con uvetta e pinoli, i cannelloni all’ Andorra ( pasta ripiena a scelta tra maiale, pollo, agnello condita con una salsa di besciamella ). D’estate non potete non assaggiare la buonissima, insalata di cicoria ricca di pancetta e mele cotogne, carne come coniglio, anatra e maiale alla griglia, ma non solo anche il pesce, come le trote e le anguille, le aringhe molto buone da assaggiare, per non parlare del baccalà fritto. Non poteva mancare nella cucina andorrana anche la presenza delle famose escargos (chiocciole) riempite con funghi, una vera e propria delizia. rappresenta una vera delizia per il palato. Una parola meritevole va spesa per il nectum ( salsa vinagrette ) dal sapore simile al miele, molto buona ed usata per condire non solo le insalate, ma anche le carni e i formaggi.

Tra i dolci tipici troviamo  i los torreznos de miel,  coques (focacce dolci con pinoli), la crema catalana, car quinyolis ( biscotti alle mandorle).

TRINXAT (ANDORRA)

Ingredienti:

  • un cavolo verde
  • pancetta (bacon)
  • patate
  • alcuni spicchi d’aglio

Preparazione: Lessate le patate e il cavolo, quindi scolateli e tagliateli. Friggeteli in una padella assieme a tre o quattro spicchi d’aglio e a una fetta di pancetta tagliata a dadi.

L’aglio e la pancetta devono essere fritti lentamente, girando la pancetta da un lato all’altro in modo che diventi croccante sulla parte esterna. Il Trinxat può anche essere servito con le aringhe salate.

Booking.com
banner
Close
Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE
Se vi piace viaggiare sottoscrivete il nostro canale YOU TUBE di viaggi: