Da non perdere
pt-ptitfr
Home » Grecia » Creta » Creta: la più grande isola greca
La laguna di Balos, Creta, Grecia. Autore e Copyright Luca di Lalla
La laguna di Balos, Creta, Grecia. Autore Luca di Lalla

Creta: la più grande isola greca

L’isola di Creta (8.336 km²), la più grande e più popolata isola del paese, si trova all’estremità sud della Grecia, in pieno mar mediterraneo e proiettata verso le coste africane, la piccola isola di Gozzo (Gvados), situata a meno di 50 km a sud di Creta è la terra più a sud dell’Europa.

La costa settentrionale è quella dove si trovano i maggiori centri abitati e dove vive la maggior parte della popolazione, Heraklion è la più grande città e la capitale dell’isola, altri centri importanti sono Chania, Rethymno e Hágion Nikólaos. La costa meridionale è invece selvaggia e poco abitata, qui le montagne arrivano spesso fino al mare.

Il territorio di Creta è in gran parte montuoso con montagne che superano in diversi punti i duemila metri d’altezza, le catene montuose percorrono l’isola da est ad ovest, la vetta più alta è il monte Ida o monte Psiloritis (2 456 metri) che si trova quasi al centro dell’isola. Nelle aree pianeggianti è sviluppata l’agricoltura, vi si coltivano gli olivi, la vite, i cereali e gli ortaggi.

Centro della civiltà Minoica, fiorita tra il 2 700 e il 1 420 a.C., durante questo periodo l’isola fu al centro dei traffici mercantili del mar Mediterraneo e a capo di una fitta rete di scali mercantili. Divenuta parte dell’Impero Romano nel 69 a.C., passò ad essere parte dell’impero Bizantino, nel IX secolo fu occupata dagli Arabi, ma il secolo successivo ritornò in mano bizantina.

Cnosso, Creta, Grecia. Autore e Copyright Luca di Lalla

Cnosso, Creta, Grecia. Autore Luca di Lalla

L’isola fu controllata da Venezia a partire dal 1204, e rimase sotto Venezia fino alla conquista di tutta l’isola da parte dei Turchi Ottomani, conquista avvenuta tra il XVII e il XVIII secolo, nel 1645 essi occuparono La Canea (Chania), poi, nel 1669, dopo un epico assedio durato 22 anni (1647-1669) presero la capitale dell’isola, Candia (Heraklion), con la successiva pace rimasero in mano veneziana solo le tre fortezze di Gramvousa, La Suda (Souda) e Spinalonga, che furono occupate dai Turchi nel 1715.

Creta è una delle più importanti destinazioni turistiche della Grecia, vi si trovano aree archeologiche di grande fascino come quelle di Cnosso, Mallia e Festo, porti e fortezze veneziane, belle spiagge e coste rocciose a picco sul mare, monasteri e chiese bizantine, aree naturali di grande pregio come quelle delle Gole di Samaria, protette da un parco nazionale.

[hr style=”single”]

  • Creta
  • Abitanti: 623.666 (2005)
  • Superficie: 8.336 km²
  • Altezza massima: monte Ida o monte Psiloritis (2.456 metri sul livello del mare)

[hr style=”single”]

COME ARRIVARE A CRETA

TRAGHETTI PER CRETA

I porti principali dell’isola di Creta, dove attraccano i traghetti provenienti da Atene/Pireo e dalle altre isole sono quelli di Heraklion, Sitia, Chania, Kissamos e Rethymno. Le isole e i porti della terraferma collegati con Creta sono: Atene (Pireo), Rodi, Santorini, Gythio (Peloponneso), Cerigo (Kythira), Ios, Scarpanto (Karpathos), Kasos, Mykonos e Paros.

VOLI PER CRETA

L’isola di Creta ha due aeroporti internazionali quelli di Heraklion e di Chania e un aeroporto nazionale quello di Sitia.

L’aeroporto di Heraklion è lo scalo principale, con numerosi collegamenti con diversi paesi europei, ci sono anche voli con gli aeroporti italiani di Milano-Malpensa, Roma-Fiumicino, Pescara, e Brindisi. Heraklion è anche collegato con Atene, Salonicco, Rodi, Kos, Mykonos, Patrasso-Araxos, Samos, Ikaria, Santorini.

L’aeroporto di Chania ha voli con diversi paesi europei, ed è anche collegato con Atene e Salonicco. L’aeroporto di Sita ha voli nazionali per Atene, Karpathos, Kasos, Rodi, Aktio, Alexandroupoli, Heraklion.

[hr style=”single”]
[hr style=”single”]
Booking.com
banner
Close
Seguici su Facebook